Sport

Vince il Trapani, rimonta del Milazzo di Tudisco a Venezia

Pallone Lega Pro. Foto Archivio

TRAPANI – TRITIUM 2-0

Il Trapani di Roberto Boscaglia batte la Tritium per 2 a 0 al Provinciale, un risultato che sta molto stretto ai siciliani colpevoli di avere sprecato molte ghiotte occasioni.

Già dal primo tempo i granata fanno sentire la loro pressione con un colpo di testa di Mancosu e con una insidiosa punizione di Basso. Al 23° il Trapani getta alle ortiche un’occasione che ha del clamoroso con Gambino che, a porta sguarnita, sbaglia incredibilmente ma è solo il prologo alla, meritata, rete giunta sugli sviluppi di un calcio di rigore trasformato da Basso al 33° dopo l’atterramento di Mancosu da parte del difensore Teso, espulso per fallo da ultimo uomo.

Il secondo tempo segue la falsa riga della prima frazione di gioco, aiutato dal direttore di gara che lascia la Tritium in nove uomini. Al 59° Mancosu fallisce il raddoppio a porta vuota e il compagno di reparto Abate lo imita buttando il pallone a lato con il portiere battuto. Il raddoppio giunge quindi all’83° proprio con Mancosu che appoggia comodamente in rete un assist di Madonia dalla fascia. Trapani a 14 punti.

VENEZIA – MILAZZO 1-1

Buon punto e confortante prestazione del redivivo Milazzo di Tudisco che pareggia a Venezia mostrando un buon gioco. L’ex centravanti di Palermo e Messina Godeas impegna severamente l’estremo difensore mamertino Tesoniero, tra i migliori in campo, abile a salvare il risultato poco dopo anche su Franchini.

Al 42° i veneti passano in vantaggio con Maracchi, abile a battere Tesoniero con un preciso colpo di testa. La ripresa si apre con un Milazzo decisamente più aggressivo e pericoloso con D’Amico e Lewandowski che impensieriscono e non poco la difesa lagunare.

Proprio l’onnipresente Lewandowski pareggia la gara al 61° con uno spettacolare tiro da 25 metri che sorprende la difesa avversaria. Buon punto esterno per il Milazzo che, dopo la “cura Tudisco”, cerca di uscire da una situazione difficile.

Simone Giuffrida

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.