Primo Piano

Videogames, Fifa 13 vs Pes 2013: sfida sugli scaffali

Foto internet

Siamo alla fine di agosto e con l’avvio dei principali campionati europei, nonché della Champions League e dell’Europa League, la stagione calcistica è ufficialmente iniziata. Insieme al calcio giocato si ripropone ogni anno, per gli amanti del mondo calcistico videoludico, un duello che negli ultimi tempi ha assunto contorni quasi dicotomici.

EA e Konami si sono contesi lo scettro di miglior titolo calcistico negli ultimi quindici anni, alternandosi continuamente sul trono. Se da un lato Konami, con il suo Pro Evolution Soccer ha dominato la scena in lungo e in largo fino al 2007, dall’altro EA è riuscita a far risorgere il marchio Fifa dalle paludi arcade nel quale era impantanato, iniziando un percorso che dal 2008 ad oggi l’ha portato ad essere il gioco calcistico più venduto e apprezzato dai videogiocatori appassionati.

Dopo le mezze delusioni degli ultimi anni, Konami ha annunciato una rivoluzione totale del motore grafico nel 2014. Il rischio di trovarsi quindi in mano un titolo “di passaggio” era alto, ma la demo rilasciata negli ultimi giorni ha invece piacevolmente sorpreso.

Il motore grafico, malgrado sia uguale a quello dello scorso anno, ha una resa dei dettagli e una limpidezza superiori, ma il gioco nel complesso pare aver fatto un salto di qualità. Pro Evolution Soccer 2013 vanta un sistema difensivo molto simile a quella “difesa tattica” introdotta lo scorso anno dall’antagonista Fifa 12, seppure leggermente impreciso in alcune situazioni. Ottima l’intelligenza artificiale: i movimenti in campo dei giocatori non sono mai fini a se stessi e la CPU fornisce sempre diverse opzioni; in questo modo risulta appagante costruire azioni in velocità o nello stretto.

Infine la grande novità: il Player ID, grazie al quale i calciatori più importanti hanno movenze e giocate perfettamente riprodotte, in grado di cambiare con un lampo di classe il corso di una partita.

Fifa 13, invece, si sta facendo attendere. L’uscita della prima demo è previsto per l’11 Settembre, ma attraverso alcuni video dimostrativi, rilasciati alla conferenza E3 di Los Angeles in Giugno e al Gamescom di Colonia in Agosto, si può già avere un’idea delle novità introdotte da EA Sports per quest’anno.

C’è da dire che pochissimi erano i difetti imputabili a Fifa 12, tra questi un’intelligenza artificiale a volte statica, un motore grafico complesso e quindi esposto ad alcuni divertenti bug. L’obiettivo principale di David Rutter e del suo team di sviluppatori è stato forse anche il più ovvio: eliminare le mancanze del titolo precedente. Ci ritroviamo quindi di fronte ad un titolo migliorato soprattutto in qualità, con un Impact Engine rivisto e il miglioramento dell’IA, soprattutto per quanto riguarda la fase offensiva.

Non mancano le aggiunte a livello di contenuti, come ad esempio gli Skill Games, prove a medaglie che fungono anche da mezzo di apprendimento per i neofiti, e il “First touch control”, un sistema che diversifica gli stop dei calciatori in base alle loro caratteristiche e che influenza la riuscita o meno della giocata, senza contare infine le tantissime licenze a disposizione di EA Sports.

Fifa si conferma quindi a livelli altissimi, ma anche Konami ha notevolmente migliorato la qualità del suo prodotto come forse non era ancora accaduto dall’introduzione delle console nextgen.

Insomma, anche quest’anno c’è tanta carne al fuoco e la battaglia all’ultimo disco venduto tra Konami ed EA si preannuncia infiammata. Riuscirà PES 2013 a scalzare Fifa 13 dal trono? Quale sarà il miglior titolo calcistico dell’anno? Dite la vostra nello spazio commenti in basso. Che la sfida abbia inizio.

Paolo Guagliardito

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

  1. Il mio preferito è Fifa. Ci gioco dal 2009 e si è migliorato anno dopo anno. Anche quest’anno lo prenderò. 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.