CronacaPrimo Piano

Video hard tra gli studenti della Palermo bene: indagano due Procure

Ormai a Palermo non si fa che parlare dei video hard diffusi via chat e via whatsapp che coinvolgono studenti minorenni. Scene di sesso esplicite e rapporti completi ripresi con gli smartphone che vedono protagonisti probabilmente gli allievi del liceo classico Meli e dell’istituto Salesiano Don Bosco Ranchibile.

Su questi filmini la polizia postale ha aperto un’indagine. Ma saranno due le Procure che si occuperanno del caso: quella dei minori indagherà su un video in cui i protagonisti sono un ragazzo minorenne e due quattordicenni; mentre quella ordinaria si occuperà del filmino che riprende una ragazzina ubriaca e un diciottenne.

Sabato scorso al Giardino Inglese è scoppiata una rissa cominciata con l’accusa al presunto autore di un video di averlo diffuso. Sul posto sono arrivati polizia e carabinieri per sedare gli animi. Un ragazzo è stato portato nell’ospedale Villa Sofia con ecchimosi ed escoriazioni: forse si tratta proprio dell’autore del video.

Gira la voce che i filmati siano stati girati durante serate a base di alcool, con dei ragazzini che guidavano una mini-car, fumavano e bevevano  gin tonic e vodka lemon. Chi ha visto i video dice che gli  i protagonisti dei video guardavano nell’obiettivo, consapevoli quindi di essere ripresi.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.