Primo PianoSindacato

Venerdì 28 giugno sciopero dei lavoratori DoBank. Sit-in a Messina e a Palermo

DoBank Gruppo che si occupa di recuperare i crediti deteriorati prima si era presentata disponibilissima asalvaguardare i livelli occupazionali ed evitare processi di mobilità di personale e dopo qualche anno ci ripensa e  mette in essere comportamenti che ci fanno capire che si erano presentati vestiti di agnello solo allo scopo di  accaparrarsi fette su fette di business.

E ci sono riusciti in pieno in quest’intento tant’è che anche il grande Gruppo Unicredit gli ha ceduto montagne di  crediti deteriorati ad un prezzo “stracciatissimo”.

I sindacati a proposito in un comunicato unitario  scrivevano: “Non possiamo evitare di essere ripetitivi, sottolineando che questo Gruppo, nello stesso anno di  riferimento del target suindicato, ha registrato oltre 52 mln di utile netto, poi distribuito per il 70% agli azionisti; ha  incrementato di oltre il 30% tutti i ratios economici ed ha distribuito milionari compensi al proprio Top  management”.

DoBank, una società che brilla per gli utili conseguiti mette a rischio i posti di lavoro!

I lavoratori sciopereranno per l’intera giornata di venerdì 28 giugno e contemporaneamente nelle varie città d’Italia  ci saranno forme di protesta da parte dei sindacalisti di FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA/UIL – UNISIN.

Giorno 28 giugno p.v. alle ore 10.00 si svolgerà a Messina, in via XXVII luglio, 62, davanti al portone della sede  DoBank, un sit-in di solidarietà a sostegno dei lavoratori di DoBank impegnati quel giorno nello sciopero nazionale indetto dalle OO.SS. per la vertenza relativa anche alla chiusura di alcune Filiali tra cui quella di Messina.

Anche a Palermo, i quadri sindacali e i 22 lavoratori attueranno un sit-in dalle ore 10 alle ore 12 di venerdì 28 giugno nella zona antistante i locali della Banca d’Italia.

La vertenza DoBank amplifica la preoccupazione dei sindacati rispetto al disegno che vorrebbero portare fino in fondo gli Istituti di Credito consistente nella cessione in blocco dei crediti deteriorati a  società esterne.

Tags
Moltra altro

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.