Politica

Vendola festeggia Bersani e si prepara a far parte della coalizione

Bersani-Vendola, foto internet

Ieri si è tenuto il ballottaggio per le primarie del Pd e la vittoria è stata schiacciante da parte di Bersani ma in un certo senso questa vittoria è stata un po’ anche di Nichi Vendola e del suo partito. Il governatore della Puglia non aveva mai espresso grande simpatia per Matteo Renzi, lo ha definito un “battutista non di sinistra”, uno “in linea con Merkel”. Renzi si era detto certo che molti del partito di Vendola lo avrebbero votato. Così evidentemente non è stato visto che in Puglia ha vinto Bersani.

Ieri sera presso la festa dello stato maggiore del Pd si è presentato anche Vendola per abbracciare Bersani e fargli i suoi complimenti, un abbraccio ovviamente ricambiato che ha fatto ipotizzare che tra i due ci sia un progetto comune. Le dichiarazioni del governatore della Puglia dopo la vittoria di Bersani sono state molto chiare: “Il significato sintetico e luminoso di questo voto finale è che il Paese chiede una svolta a sinistra nell’agenda di governo. Si è assistito a un grande evento di democrazia e di partecipazione, un’onda che ha avuto nel proprio cuore la spinta per un’uscita a sinistra dalla crisi delle prima Repubblica e del berlusconismo“. “Forse non è ancora chiaro quello che è successo.” Ha aggiunto “Il Monti bis non esiste più. Oggi si è consumato un processo politico. Queste primarie non sono fatte di cartapesta. Sono state una pagina di storia e al tempo stesso un rito di sepoltura del Monti bis.”

A quanto pare Vendola potrebbe essere la variabile per l’alleanza del Pd con Casini. Durante la campagna per le primarie infatti Pierluigi Bersani aveva più volte dichiarato la sua disponibilità ad un dialogo con l’Udc. Ma a quanto pare, dopo la vittoria, è stato proprio Casini a chiarire di non potersi avvicinare alla sinistra perché c’è Vendola. Che Vendola ora ci sia è evidente, tanto che il bersaniano La Torre ha affermato ieri: “Ha vinto l’asse Ps-Sel, e lo ha fatto su temi forti come il lavoro. Se l’Udc dice che con Vendola loro non ci sono, allora non ci saranno”. Vendola da parte sua ha detto a coloro che gli chiedevano qual è il suo ruolo nel partito: “Il mio obiettivo è di impegnarmi come protagonista di una coalizione di governo. Il ruolo che dovrò ricoprire è secondario e comunque è prematuro parlarne oggi“. Non ci resta che attendere di vedere come si organizzerà questo nuovo-vecchio Pd.

Valentina Molinero

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.