Moda-Società-Gossip

Valeria Marini processata per furto da 170.000 euro

Valeria Marini portata in tribunale da Manuel Pirino, suo ex consulente di marketing per la linea di abbigliamento della showgirl. Il gioielliere di Porto Cervo accusa dal 2010 la Marini di essere in possesso di alcuni suoi beni personali.

L’uomo è stato ospite della showgirl in un appartamento accanto al suo nella zona di Piazza di Spagna a Roma per alcuni mesi. I rapporti tra i due si sarebbero rotti a causa di una lite dopo la quale la Marini avrebbe invitato l’uomo ad abbandonare l’appartamento. Secondo il pm Antonella Nespola alcuni beni personali dell’uomo non sarebbero mai tornati tra le mani del legittimo proprietario. L’accusa è infatti quella di appropriazione indebita. I beni reclamati da Manuel Pirino ammontano al valore di 170.000 euro, si tratterebbe infatti di una parure composta di gemelli d’oro e due bracciali di diamanti e smeraldi. La restituzione degli oggetti, sempre secondo l’accusa, sarebbe stata più volte sollecitata tramite email e telefono.

La Marini sembra non essere affatto d’accordo. Secondo la versione della showgirl i gioielli sarebbero stati riconsegnati al legittimo proprietario all’indirizzo dato da quest’ultimo. Come contrattacco la difesa della marini lancia una denuncia per calunnia contro il gioielliere.

«Quest’uomo si è inventato tutto per danneggiarmi – ha detto la Marini, interrogata dal vice procuratore onorario Giovanni Nostro -. Ho restituito a Pirino tutti i suoi effetti personali. E comunque non ricordo che tra queste cose ci fossero i gioielli».

Al giudice l’ardua sentenza.

Ornella Caiolo

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.