Cronaca

Valeria Lembo, morta per dose killer chemio: inviati a giudizio medici e infermieri

Il 29 dicembre 2011 moriva la mamma di 34 anni Valeria Lembo a causa di una dose killer di chemioterapia. Oggi il giudice Daniela Cardamone ha rinviato a giudizio quattro medici e due infermieri del reparto di Oncologia medica del Policlinico.

Sono accusati di omicidio colposo e falsificazione di cartella Sergio Palmeri, ai tempi il primario del reparto , il medico Laura Di Noto, lo specializzando Alberto Bongiovanni, Gioacchino Mancuso, l’universitario di 23 anni che ha riportato il numero errato sulla terapia, l’ infermiera professionale Clotilde Guarnaccia e un operatore sanitario, Annamaria D’Anna.

Il Policlinico è stato riconosciuto responsabile civile. La prima udienza è stata fissata per il 6 febbraio 2014.  A chiedere il processo per i sei imputati sono stati i pm Francesco Grassi e Emanuele Ravaglioli.

Valeria era mamma di un bimbo di sette mesi ed era affetta alla spalla dal linfoma di Hodgkin.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.