Esteri

Usa, voleva palleggiare per 16mila km: muore investito da un camion

Un sogno, un bel sogno, infranto a causa di un incidente stradale. Un progetto benefico dedicato ai giovani amanti del calcio dei Paesi in via di sviluppo, evaporato nella triste realtà. Richard Swanson, 42enne investigatore privato super-appassionato di calcio, aveva deciso di intraprendere un percorso che dalla sua città natale Seattle lo avrebbe portato a fare 16mila chilometri più a sud, a Rio de Janeiro, in tempo per i Mondiali in Brasile del 2014. Tutto ciò palleggiando. Ma il destino crudele ci ha messo lo zampino in maniera molto forte: dopo 430 chilometri, vicino la cittadina di Lincoln City, in Oregon, Swanson investito da un camioncino mentre si trovava sul ciglio della strada.

Come detto, la sua iniziativa tendeva a promuovere un progetto benefico, ossia il “One World Futbol Project” che dona palloni da calcio indistruttibili ai giovani nei Paesi in via di sviluppo. Per l’investigatore privato, l’essere stato scelto per questa iniziativa era come una missione che voleva compiere con tutto il cuore tanto da ritenere il tragitto “il viaggio della mia vita dove mi spingerò oltre quello che ho sempre ritenuto possibile”.

La notizia del decesso è stata riportata in un comunicato proprio dalla Responsabile dell’Associazione californiana Lisa Tarver in cui scrive un messaggio di cordoglio per la perdita di “un uomo ispirante che in un poco tempo era entrato nelle nostre vite”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti Potrebbe Interessare:

Close