Esteri

Usa, Fbi uccide ceceno legato al terrorista di Boston

In Florida, un agente dell’Fbi ha ucciso in circostanze ancora confuse, e quindi tutte da chiarire, un ceceno di 27 anni residente a Orlando, che potrebbe avere in qualche modo un legame con gli attentati di Boston. Il suo nome era Ibragim Todashev e, secondo una prima ricostruzione, il poliziotto stava interrogando il ragazzo quando quest’ultimo, sentendosi minacciato, ha aperto il fuoco.

Todashev era in contatto con Tamerlan Tsarnaev, il terrorista protagonista insieme al fratello dell’attacco contro la maratona di Boston in quanto condividevano la stessa passione, quella per le arti marziali. Da lì, l’operazione denominata “pista delle palestre”, al ragazzo ucciso e a un suo amico, Khusn Taramiv, interrogato anche lui per ore dagli investigatori.

Le fonti investigative che hanno condotto a questa operazione hanno tre dettagli ritenuti molto importanti: Todashev era legato a estremisti islamici nel Caucaso; era pronto a partire alla volta del Daghestan o della Cecenia e una settimana prima dell’attentato ha avuto una lunga conversazione, via telefono o Skype, con Tamerlan.

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti Potrebbe Interessare:

Close