Primo PianoScuola & Università

Unipa, sicurezza studentati Ersu: “Ci vogliono rigidi controlli”

Davide Lo Greco

«Non possiamo permettere che gli studenti dell’Università di Palermo vivano in condizioni di disagio e igienicamente insostenibili. La situazione che è stata descritta dai colleghi dimostra disattenzione da parte delle istituzioni e dell’Ente regionale per il diritto allo studio universitario alla causa studentesca».

Così Davide Lo Greco, membro della Rete Universitaria Mediterranea e candidato alla rappresentanza studentesca in seno all’Ersu nella lista Udu-Rum-Studenti Universitari, a seguito della segnalazione odierna di denuncia di alcuni studenti universitari ad una trasmissione radiofonica locale.

«Tutte le sedi dei pensionati gestiti dall’Ersu hanno bisogno di essere sottoposte a rigidi controlli strutturali e sulla pulizia dei locali. Gli studenti che usufruiscono degli alloggi pagano i servizi e hanno diritto a vivere nelle più adeguate e decorose condizioni. È necessario un intervento immediato da parte degli organi preposti e delle forze dell’ordine per il controllo delle zone limitrofe. Furti, scippi e atti simili non possono più essere da ostacolo alla vita già difficile dei fuori sede che si vedono costretti a restare rinchiusi all’interno dei pensionati per paura di uscire.

Attraverso la Rete Universitaria Mediterranea – continua Davide Lo Greco – solleciteremo in tempi stretti un controllo delle infrastrutture che ospitano i pensionati e degli impianti idraulici, elettrici e di riscaldamento. C’è stata spesso segnalata la fatiscenza di talune sedi e vogliamo evitare a tutti i costi che, specie in periodi invernali, si ripetano i disastri che poche settimane fa hanno interessato locali come quelli di Scienze Politiche.

Abbiamo intenzione di istituire una “Giornata Universitaria della Sicurezza” affinché chi abita negli studentati possa essere al corrente di tutte le informazioni logistiche e possa far pratica delle modalità di evacuazione e gestione di situazioni di pericolo verificabili. È impensabile che gli studenti, in caso di terremoto o di incendio, vengano lasciati al loro destino senza sapere come comportarsi e come dare aiuto a sé stessi e agli altri ragazzi».

«Rassicuriamo tutti gli studenti dell’Ateneo palermitano, e i fuorisede in particolare, – conclude Lo Greco – che la Rum e me, in prima persona, ci porremo – come dimostrato da oltre dieci anni di rappresentanza – come garanti del ripristino della situazione dei pensionati e dei problemi che sorgono quotidianamente negli alloggi studenteschi».

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

4 commenti

  1. cara RORY adesso voglio vedere come lo greco rappresenterà gli studenti … le elezioni non si vincono per mezzo di commissioni nominate dall’assessore o trombando i candidati… le elezioni si vincono sul campo…. imparate come si vince LO GRECO RUM A CASA….

  2. Ascolta Anonymus,
    presumo tu sia un sostenitore RUN…mmm… mi dispiace ma ognuno ha le proprie croci! spero tu guarisca presto.
    Raramente mi espongo…perchè a me piace LAVORARE bene e sodo e scrivere articoletti cattivi e da 2 soldi toglie tempo a cose importanti e sai a cosa? ad una cosa che quelli di RUN non sono abituati a fare…. RAPPRESENTARE GLI STUDENTI! eh si… bella frase da mettere nei volantini vero? e, se sei un ragazzetto, fa anche figo con le ragazze… ma FARLO… seriamente, sinceramente e competentemente è un’altra storia bellino/a…
    Ascolta bene, so che fino al 4 ed oltre avremo tempo di ripeterlo ma vediamo chi si stanca prima…
    RUM non è l’associazione di nessuno se non DEGLI STUDENTI! TUTTI GLI STUDENTI! E se per chiunque voi dire che RUM è l’associazione della Scilabra è un’offesa conferma la vostra ignoranza e pochezza!
    Per quanto riguarda Davide Lo Greco… beh pulitevi la bocca prima di nominarlo…ma non con un normale colluttorio…con candeggina!
    Rappresentanti come lui ne devono nascere! lui si che sarà a servizio degli studenti….TERREI A PRECISARE CHE DIRE SERVIZIO DEGLI STUDENTI NON VUOL DIRE FARE PANINI CON SALSICCIA…ERSU NON è SOLO QUELLO! l’ho sottolineo perchè dato che non tutti hanno dimestichezza con il leggere ed interpretare l’italiano allora vi agevolo scrivendolo in maniera semplice e a lettere maiuscole!
    che vinca il migliore! chi sa andare oltre la parola “migliore” si riconoscerà…

  3. Semplicemente avere 18 o 19 anni non obbliga le persone ad iscriversi all’università…forse non sai, chiunque tu sia, che in qualunque momento della vita puoi decidere di iscriverti all’università!!!anche a 25 anni!

  4. Lo Greco mi sembri molto maturo forse troppo… sei dell’85? Lo sai che dal primo anno di immatricolazione sei al 7° anno fuori corso??? e dovresti essere invece 2°anno fuori corso per candidarti secondo legge…e ti sei candidato con il gruppo RUM che sa leggere i bandi e gli altri no…. ma li hai presi in giro tu a quelli della Rum (gruppo della ( ASSESSORA Scilabra) prendono in giro noi o ci prendete per i fondelli entrambe???

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.