Economia & LavoroPrimo Piano

A UniCredit il servizio di cassa della Regione Sicilia e del Fondo Pensioni Sicilia

Sono state stipulate oggi le convenzioni che assegnano ad UniCredit i servizi di cassa della Regione Sicilia e del Fondo Pensioni Sicilia per il periodo 2016-2020. La Banca ha vinto la gara pubblica bandita dall’Ente nei mesi scorsi e conferma, quindi, il suo ruolo di istituto cassiere della principale amministrazione pubblica dell’Isola.

Le convenzioni sono state sottoscritte da Roberto Cassata, Responsabile Settore Pubblico e Sviluppo del Territorio Sicilia di UniCredit e da Salvatore Sammartano, Ragioniere Generale Regione Sicilia, e Fulvio Bellomo, Commissario straordinario del Fondo Pensioni Sicilia.

“La conferma del servizio di cassa della Regione Siciliana da parte di UniCredit – ha sottolineato Roberto Cassata – consente di assicurare non solo la piena continuità amministrativa e contabile nella gestione del servizio, ma anche la possibilità di continuare ad usufruire delle professionalità maturate nel tempo all’interno della Banca e del relativo know how tecnologico messo a disposizione. La collaborazione storica fra la Regione Siciliana e la Banca – prima il Banco di Sicilia e oggi UniCredit – ha consentito l’informatizzazione dei processi e dell’organizzazione con benefici per la collettività in termini di qualità ed efficienza del servizio. Al riguardo, nel corso degli anni, la Banca ha effettuato numerosi investimenti nel settore tecnologico per garantire elevati standard operativi a supporto delle complesse esigenze proprie del servizio di cassa di una regione a statuto speciale. Tra le principali innovazioni tecnologiche effettuate dalla Banca vi è certamente il mandato informatico che ha consentito, tra l’altro, la completa eliminazione del cartaceo e la possibilità di effettuare in circolarità presso tutte le filiali della Banca il pagamento dei mandati”.

Il servizio di cassa regionale continuerà ad essere svolto da UniCredit attraverso un ufficio centrale ubicato nella sede di Palermo in piazzale Ungheria e da 9 uffici provinciali, uno per ciascun capoluogo di provincia. I volumi intermediati attraverso il servizio di cassa regionale superano, per la sola parte corrente, i 75 miliardi di euro l’anno.

I servizi di cassa e di tesoreria svolti da UniCredit in Sicilia sono complessivamente 611. Fra gli enti che usufruiscono di tali servizi vi sono 5 Province, 128 Comuni, 18 Unioni di Comuni, 3 Università (Catania, Messina e Palermo), 4 Camere di Commercio, 4 aziende sanitarie ed ospedaliere, 267 istituti scolastici di ogni ordine e grado. Gli enti che utilizzano il mandato informatico sono 111 e dei circa 2,5 milioni di mandati e reversali lavorati annualmente da UniCredit nell’ambito dei servizi di cassa e tesoreria oltre 1,9 milioni (pari al 78%) sono a firma digitale.

Tags
Moltra altro

Panasci

Giornalista editore e musicista. Da 20 anni anche produttore

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.