Economia & LavoroPrimo Piano

UniCredit lancia a Fieragricola “Made4Italy”, il programma di sostegno al turismo e all’agroalimentare italiano

Tra i progetti selezionati in ambito nazionale quello dell’Associazione Le Soste di Ulisse

 


Turismo e agroalimentare come asset complementari e ad alto potenziale del Sistema Italia. Quella che è ormai un’evidenza dimostrata da analisi di settore e tendenze verificate sul campo trova un nuovo sostegno nell’azione di UniCredit, che ha recentemente lanciato “Made4Italy”, la nuova iniziativa della banca per favorire un sistema integrato turismo-agricoltura, con un plafond di 5 miliardi di euro e una serie di iniziative di consulenza dedicata per le PMI italiane per promuovere progetti legati alle identità regionali tipiche e attrarre nuovi flussi turistici.

Proprio per presentare ai protagonisti del settore turistico e agroalimentare italiano i dettagli del proprio programma di valorizzazione del territorio e del suo tessuto imprenditoriale UniCredit ha organizzato, nell’ambito della Fieragricola di Verona, l’evento “L’agricoltura per valorizzare il territorio e le sue eccellenze”. Nel corso dei lavori c’è stata la testimonianza di Pino Cuttaia, Chef stellato e Presidente dell’Associazione “Le Soste di Ulisse”, che è uno dei 9 progetti selezionati dal programma Made4Italy di UniCredit. Cuttaia ha parlato del progetto in fase di attuazione ‘Le Soste di Ulisse per i Produttori’, una nuova linea di sviluppo e sostegno che si inserisce nell’ambito del protocollo d’intesa sottoscritto lo scorso anno con UniCredit e finalizzato al sostegno delle piccole e medie imprese che operano nel settore agrifood d’eccellenza.

Le Soste di Ulisse è l’associazione, nata nel 2002, che riunisce fra i propri associati ristoranti gourmet (tra cui numerosi stellati), charming hotel, maestri pasticceri e blasonate cantine partner, localizzati nei territori più suggestivi di tutte le province della Sicilia. Tra gli obiettivi de Le Soste di Ulisse quello di valorizzare l’Isola, promuovendo le eccellenze del territorio e il suo immenso patrimonio enogastronomico, artistico, paesaggistico, culturale e monumentale, dentro e fuori i confini nazionali. Un esempio virtuoso di incoming che valorizzi l’eccellenza e trasmetta emozioni.

“L’integrazione tra turismo ed agroalimentare può contribuire a valorizzare ulteriormente il brand Sicilia favorendo l’attrazione di nuovi flussi turistici, ed è su questo che UniCredit con l’iniziativa Made4Italy intende fornire il proprio contributo quale banca di riferimento del territorio regionale” sottolinea Salvatore Malandrino, Regional Manager Sicilia di UniCredit.

“L’associazione Le Soste di Ulisse ha da sempre tra i suoi obiettivi quello di farsi ambasciatrice del proprio territorio e dei suoi patrimoni, avendone cura e contribuendo al loro sostegno. Ci ispiriamo a valori quali credibilità, onorabilità, abnegazione, passione e professionalità, nella convinzione che cucina e ospitalità siano sinonimo di ‘Cultura’ e possano contribuire allo sviluppo e al sostegno delle produzioni agricole locali” dichiara Pino Cuttaia, Presidente Le Soste di Ulisse.

MADE4ITALY

Nel dettaglio, il programma “Made4Italy” prevede le seguenti linee di azione strategica:

▪ NUOVA FINANZA: UniCredit destinerà 5 miliardi di euro di nuova finanza nel triennio per stimolare il “fare-rete” sui territori e per favorire un sistema integrato turismo-agricoltura. Questo si traduce anche nell’offerta di prodotti e servizi tarati sulle specifiche esigenze delle imprese che operano nei settori del turismo e dell’agroalimentare italiano;

▪ CONSULENZA DEDICATA: grazie al radicamento territoriale e al proprio know-how di banca internazionale, con banche leader in 14 mercati strategici e una importante presenza operativa in altri 18 Paesi in tutto il mondo, UniCredit mette a disposizione una consulenza specifica dedicata e tarata sulle esigenze di ogni singolo progetto selezionato sui territori, con il supporto di alcune leve quali:

➢ Networking: facilitare sui territori italiani momenti di incontro (workshop e B2B) tra le imprese e attori di filiere differenti, anche con il possibile coinvolgimento di imprese sociali presenti sul territorio;
➢ Formazione: supportare la competitività delle imprese, affiancandole nell’accrescere le competenze finanziarie, di marketing e di comprensione delle evoluzioni e dei trend dei mercati di riferimento degli operatori dei due settori, in particolare quelli più piccoli, grazie all’organizzazione di giornate di formazione avanzata e gratuita;
➢ Comunicazione: diffondere i valori, la sostenibilità, la cultura e le eccellenze dei territori in cui si sviluppano i progetti, utilizzando i canali di comunicazione della banca.

Tags
Moltra altro

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

3 commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.