Primo PianoSindacato

Unicredit. I sindacati proclamano a Messina per il 29 luglio lo sciopero dei lavoratori

A Messina e provincia i lavoratori di Unicredit in sciopero a causa delle pessime condizioni di lavoro.

 

di Filippo Virzì

In Sicilia estate calda dal punto di vista sindacale per i lavoratori di Unicredit di Messina  e provincia e per le sigle sindacali FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL e UNISIN impegnate a loro tutela  sul territorio.

Dopo il fallito tentativo di conciliazione fra i sindacati e  l’ABI del 15 luglio tenutosi a Milano per esperire il tentativo di conciliazione, previsto dalla legge sullo sciopero, in forza del mandato dell’assemblea delle lavoratrici e dei  lavoratori Unicredit dell’intera area commerciale di Messina tenuta il 5  luglio leggiamo in una nota unitaria, in tale sede è stata manifestata la grave situazione per quanto  riguarda organici, situazione agenzie, sicurezza sul posto di lavoro, ferie,  formazione del personale.
Unicredit di fronte alle pressioni sindacali ha manifestato una  chiusura di fronte alle richieste,  riguardanti il rafforzamento dell’organico in maniera  “strutturale“, replicando comunque con un vago intendimento di destinare alla Region Sicilia di Unicredit  dei lavoratori stagionali.

In mancanza di azioni concrete sul territorio fanno sapere i sindacati stessi, non si è potuto che constatare l’esito negativo del tentativo di conciliazione e indire lo sciopero per l’intera giornata di lunedì 29 luglio
2019 di tutto il personale del perimetro afferente l’Area Commerciale di  Messina.

Meraviglia per tale sciopero l’assenza di un sindacato, la  UILCA, dal fronte dei sindacati aderenti alla protesta fanno sapere che  in una chiara situazione di difficoltà comune a tutti i lavoratori, una sigla sindacale si posizioni in una situazione di attesa di  “scelte aziendali“ che non è confacente allo spirito di una lotta sindacale  per il bene comune.

Sulla vertenza Unicredit  Messina è intervenuto il Coordinatore regionale per la Sicilia della FABI, Carmelo Raffa dichiarando: “La situazione è diventata insopportabile e di fronte all’atteggiamento di chiusura da parte dell’Azienda i sindacati non ottenendo concretezza sulle loro richieste ma solamente fumo mantengono l’impegno contratto con i lavoratori in assemblea e proclamano lo sciopero per l’intera giornata di lunedì 29 luglio. I quadri sindacali della FABI di Unicredit Sicilia saranno a Messina nella giornata di sciopero per solidarizzare e sostenere la giusta azione di lotta dei lavoratori di Messina e Provincia”.

Tags
Moltra altro

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

4 commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.