Primo Piano

Una veglia per ricordare la strage dei migranti a Lampedusa

Il 3 ottobre di un anno fa, davanti le coste di Lampedusa, fece naufragio un’imbarcazione libica, usata per il trasporto di migranti.

L’affondamento provocò 366 morti accertati e oltre 20 dispersi, numeri che la pongono come la più grave catastrofe marittima nel Mediterraneo dall’inizio del XXI secolo.

Per non dimenticare e per ragionare sui continui drammi che investono il Mare Nostrum, l’Assemblea Regionale Siciliana, la Parrocchia dei Santi Pietro e Paolo, la Fondazione Federico II e la Fondazione Orestiadi, hanno promosso una veglia di preghiera e riflessione per venerdì 3 ottobre al Palazzo Reale di Palermo; dalle ore 18 alle ore 22 la Cappella Palatina e la mostra “Trame Mediterranee” rimarranno aperte per accogliere tutti coloro che vorranno partecipare e condividere questo momento spirituale e culturale.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.