CronacaPrimo Piano

Un pomeriggio in piazza Verdi con le associazioni animaliste. Foto

(di Massimo Brizzi) Un pomeriggio di protesta e sensibilizzazione promosso dall’ Ufficio Garante Diritti Animali, da Un Atto d’Amore, da Felici nella Coda e dalla Lega Italiana Diritti dell’Animale che ha coinvolto anche la Lega Difesa del Cane e l’associazione Alfa ma tanti i palermitani uniti nella manifestazione a tutela del benessere degli animali in città.

Mesi difficili per i quattro zampe di Palermo e provincia, spesso vittime di episodi cruenti ed eclatanti.

I casi di avvelenamenti non fanno ormai più notizia, ma si continua ancora a parlare di Lino il pitbull miracolosamente sopravvissuto ad una fucilata e dell’orrenda fine dei cuccioli dei capannoni, morti dopo un incendio, all’interno di una struttura abbandonata tra i rifiuti e l’assoluto degrado nella zona di Brancaccio.

Un vero e proprio bollettino di guerra che quotidianamente impegna i volontari nell’affrontare emergenze sempre più complesse pur di trarre in salvo il malcapitato animale di turno.

Oggi è andata in scena la protesta, una manifestazione pacata nei toni ma supportata dalle immagini shock esposte a piazza Verdi dalle associazioni animaliste.

Associazione che continuano a gran voce a lamentare il poco interesse delle istituzioni verso il randagismo in città ed il canile municipale.

Canile municipale da sempre al centro del dibattito, che ha stimolato anche l’apertura di tavoli tecnici tra associazioni e istituzioni la scorsa estate per segnare un nulla di fatto già a fine agosto quando scattò la protesta delle associazioni sotto il palazzo di città.

Problemi invariati ed irrisolti ad un anno di distanza ma ha sottolineato un’animalista di lungo corso “Sono 30 anni che mi occupo di animali in città e nella sostanza non è cambiato mai nulla”.

Una flebile speranza oggi in realtà l’ha lanciata Sergio Marino, assessore con delega ai diritti degli animali, che intervenuto a sorpresa durante la manifestazione ha dato disponibilità all’ apertura di un dialogo con le associazioni presenti in piazza” Portatemi delle proposte già lunedì e ripartiamo insieme per affrontare il problema”, ha affermato Marino rivolto agli animalisti.

Alla manifestazione anche la deputata penta stellata Chiara Di Benedetto, politicamente attiva e schierata nella difesa e nella tutela dei diritti degli animali.

La fiaccolata annunciata prevista dopo il sit in è stata sospesa per consentire il proseguimento di una raccolta di firme, “ Preferiamo continuare a raccogliere le firme per un eventuale esposto su carenze e lacune in tema di benessere animale”, ha evidenziato Laura Girgenti Ufficio Garante Diritti Animali.

Inizia l’estate e come ogni anno aumenteranno gli abbandoni, le emergenze, i soccorsi ma a  Palermo ha ribadito Salvo Libero Barone:” L’emergenza è il quotidiano!”

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.