PoliticaPrimo Piano

Ultimatum di Crocetta: “Dai partiti nomi alto profilo o scelgo io”

Crocetta. Foto Internet

Il tira e molla con i partiti sembra aver stufato Rosario Crocetta. Dopo le nomine di Lucia Borsellino, Linda Vancheri e Nicolò Marino e quella ancora incerta di Franco Battiato, il Governatore sembra essersi impantanato nella trattativa con i partiti. Le difficoltà maggiori sembrano venire dal Partito Democratico che deve tenere conto dei suoi difficili equilibri interni e che quindi premerebbe su Crocetta per dare il via libera all’ingresso in giunta dei deputati.

Si sono susseguiti così vertici su vertici e una infinità di contatti informali che hanno alimentato le più disparate ricostruzioni ma anche clamorose fughe di notizie che, a quanto pare, hanno indispettito il Presidente della Regione: “Continuo a leggere  sulla stampa – scrive Crocetta in una nota -notizie su ipotetiche retromarce, problemi, impossibilità di comporre la giunta. Voglio rappresentare così come ho annunciato fin dal giorno della mia proclamazione, che i partiti devono fare i partiti, cioè si devono occupare di politica, i burocrati devono lavorare secondo le indicazioni dettate dagli organismi eletti dai cittadini, e che la giunta governa e il parlamento controlla”.

Il Governatore traccia anche il profilo di chi dovrà far parte della giunta: “gli assessori, sia pure espressione di sensibilità politiche diverse, dovranno essere di alto profilo, sulla scia di quelli già da me nominati, competenti e sopratutto dovranno ricevere il mio gradimento, dal momento che dovranno operare in modo collegiale”. Poi Crocetta mette in chiaro: “sinceramente sento in giro nomi di alcuni che non sono espressione di altissima qualità. Si astengano i partiti dal fare simili proposte, per evitare polemiche e sopratutto sono stanco di leggere nomi sulla stampa”. Alla fine della nota arriva l’ultimatum ai partiti: “Entro fine settimana voglio completare la giunta per permettere di decidere attorno ai direttori generali e cominciare a fissare linee di bilancio da proporre in assemblea. Se i partiti non sono pronti, io sono già pronto e mi sento veramente offeso da tutti i tentativi di delegittimazione”.

Qualche risposta aCrocetta potrebbe arrivare dai partiti già oggi. I democratici oggi vedranno a Palermo il segretario del Pd Pier Luigi Bersani, in città per incontrare i sostenitori in vista delle primarie di domenica prossima, ed è probabile che il leader del Pd venga investito direttamente della questione. In queste ore sono anche riuniti a Roma i deputati regionali dell’Udc insieme a Pier Ferdinando Casini e Gianpiero D’Alia ed è probabile che dal conclave centrista esca qualche indicazione per Crocetta sui nomi degli assessori in quota scudocrociato, che, secondo alcuni bene informati, potrebbero vedere anche qualche autorevole tecnico.

Adriano Frinchi

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.