CronacaPrimo Piano

Uccise il giudice Saetta, si è suicidato in carcere il boss Ribisi

Foto Internet

Si è suicidato nel carcere di Cerignola  il boss Pietro Ribisi di Palma Di Montechiaro, condannato all’ergastolo per l’omicidio del giudice Antonio Saetta e del figlio Stefano, avvenuto a Caltanissetta il 25 settembre 1988.

Il suicidio si è verificato giovedì scorso e i funerali saranno celebrati nel paese dell’agrigentino.

Il 61enne Ribisi fu definito dall’ex procuratore antimafia Francesco Di Maggio “uno dei sei fratelli terribili” ed è stato uno dei killer più feroci della criminalità organizzata agrigentina.

Approfondimento: Grandangolo di Agrigento.

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.