CronacaPrimo Piano

Trapani, presidente Irsap Cicero revoca autorizzazioni ad impresa collusa con mafia

Con una direttiva del presidente Alfonso Cicero, l’Irsap revoca sei autorizzazioni ad un’impresa dell’area industriale di Trapani a rischio di infiltrazioni mafiose, la Ipac Sas, a cui l’Irsap ha negato un’ulteriore autorizzazione per affittare una parte dell’edificio industriale allo scopo di insediare un’altra società.

L’atto di revoca delle autorizzazioni ottenute negli anni dalle pregresse gestioni, e il contestuale diniego ad un’ulteriore analoga richiesta, colpiscono l’impresa riconducibile a soggetti in rapporti “fiduciari” con il capo mandamento di Cosa Nostra di Trapani, il boss Vincenzo Virga.

L’Irsap ha avviato un’attività di verifica su tutte le aziende insediate nelle area industriale, inoltrando alla Prefettura le richieste di informazione antimafia e conseguentemente ha dato immediata efficacia all’interdittiva prefettizia nei confronti della Ipac Sas, comunicando il diniego ad ulteriori locazioni a terzi.

La società in questione è insediata da 45 anni nella Zona Industriale come società di conservazinoe alimenti, ma negli anni aveva ceduto in affitto numerosi immobili all’interno di un vasto opificio a cinque diversi gruppi imprenditoriali, alcuni dei quali di caratura nazionale, in un lotto industriale di oltre 11 mila metri quadrati.

Tali locazioni avevano ottenuto in passato il via libera dal consorzio Asi di Trapani.

La Ipac Sas aveva chiesto di poter insediare una società ortofrutticola nella zona industriale di Trapani.

Oltre allo stop perentorio a questa nuova procedura, l’Irsap ha revocato l’autorizzazione agli “affitti” che avevano consentito alla società di insediare sei aziende nel proprio opificio, notificando la sopravvenuta inefficacia di quei contratti in virtù del rischio di infiltrazioni mafiose.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.