CronacaPrimo Piano

Tragedia a Palermo, madre e figlia muoiono nel bagno di casa

Foto internet

Terribile tragedia a Palermo. Giovanna Pecorella, 25 anni, e la sua figlioletta Rebecca di appena un anno e mezzo sono morte nel loro appartamento a Palermo, quartiere Partanna Mondello.

La causa potrebbe essere una scarica elettrica. Pare che la donna si stesse preparando per fare il bagnetto alla piccola. La tragedia, infatti, si è consumata nella stanza da bagno e la vasca era piena d’acqua.

A trovarle, in fin di vita, nella loro casa di Palermo è stato il marito, Alessandro Giordano, rientrato in serata. L’uomo ha inizialmente chiamato un medico che era nel palazzo e subito dopo ha avvertito i medici del 118. Sono stati vani i tentativi di rianimare Giovanna, mentre inizialmente il cuore della piccola Rebecca aveva ripreso a battere. La bambina è morta poco dopo all’ospedale dei Bambini.

Gli investigatori ipotizzano che la donna sia stata sfiorata da un filo elettrico che pendeva dallo scaldabagno sopra la vasca. Non è chiaro cosa sia accaduto alla piccola che, secondo quanto riferito, è stata trovata accanto alla madre e non in acqua. Sarà l’autopsia disposta dal magistrato a chiarire le cause della morte.

La Procura di Palermo ha aperto un’inchiesta coordinata dall’aggiunto Maurizio Scalia e dal pm Rita Fulantelli. La polizia Scientifica sta effettuando gli accertamenti sullo scaldabagno. L’appartamento, che si trova in via Dionisio, nel quartiere di Partanna Mondello, è sotto sequestro.

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.