CronacaPrimo Piano

Toscana, quinta vittima del maltempo

Maltempo. Foto Internet

Quinto morto in Toscana a causa del maltempo. Si tratta di Sirghi Georgeta, un uomo di trentacinque anni trovato poche ore fa nel lago Burano, a Capalbio in provincia di Grosseto.

Martedì scorso il fratello ne aveva denunciato la scomparso, oggi la triste conferma. Dalle prime ricostruzioni l’uomo, che si trovava nei pressi del torrente Fosso Ombrone, sarebbe stato trascinato dall’acqua e dal fango fino al lago.

Il cadavere è stato poi scoperto stamattina da un lavoratore della società custode del lago Burano. Si tratta della quinta vittima a causa delle inondazioni. La prima, un anziano sempre di Capalbio, poi tre dipendenti dell’Enel. La notizia di oggi è stata confermata dal sindaco Luigi Bellumori, che si dice “profondamente colpito”.

La vittima faceva il bracciante e, in Italia era arrivato con il fratello e il cognato. Già si stanno eseguendo le prime analisi sul corpo, anche se non sono state trovate tracce di violenza.

Nel frattempo la provincia di Grosseto e i comuni colpiti dichiarano che i danni– a privati, imprese ed opere pubbliche-  ammontano a 225 milioni di euro. Per questo il presidente della Toscana Enrico Rossi si è recato a Roma, per un incontro con Mario Monti. “Al presidente Monti -spiega Rossi-  ho fatto una proposta di spending review: anziché destinare le risorse solo sulle emergenze è conveniente spendere di più per la prevenzione”.

Matteo Melani

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

  1. le perturbazioni metereologiche si ripercuotono su certe persone con particolare sensibilità “metereopatica” creando difficoltà cognitive e anche comportamentali come pure recentemente documentato dal Manuale pratico del benessere (Ipertesto editore) alle pagine: 194 e 333.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.