Economia & Lavoro

Tornano i “buoni lavoro”: un’occasione lavorativa per le fasce sociali più deboli

Buoni lavoro. Foto Internet

L’Amministrazione comunale ricorre all’utilizzo dei buoni lavoro o voucher per garantire degli interventi in prossimità delle celebrazioni di Ognissanti e dei Morti e dei festeggiamenti dell’Immacolata.

Già nei mesi scorsi sono stati impiegati in lavori occasionali di tipo accessorio alcuni lavoratori, in particolare giovani, rientranti nella categoria di soggetti a rischio di devianza, per la manutenzione del verde pubblico e in piccoli lavori di manutenzione. Oltre a essere residenti a Termini Imerese gli aspiranti ai“buoni lavoro” sono inoccupati e/o disoccupati, non percepiscono alcuna indennità integrativa e hanno un reddito familiare complessivo non superiore a 8 mila euro.

L’adozione di queste misure occupazionali mira a contrastare il disagio sociale e lavorativo che attualmente vive la Città. Il rapporto di lavoro dei candidati selezionati è costituito e regolato dalla normativa dei “buoni lavoro”. Ogni buono/voucher ha un valore pari a 10€, il cui valore finale, al netto delle trattenute previdenziali e assicurative, è di € 7,50.

L’importo del progetto, che grava sul bilancio 2012, ammonta complessivamente a 30 mila euro, di cui 23.395,20 per i lavoratori e 6.604,80 per l’acquisto di materiali e attrezzature.

I cantieri impegneranno una prima squadra di 7 operatori per due settimane (10 giorni lavorativi), in prossimità dell’impianto cimiteriale. In particolare, in occasione della commemorazione dei defunti, saranno effettuate pulizie straordinarie ed estirpazione delle erbacce.

Una seconda squadra di 8 operatori sarà avviata successivamente, in prossimità della festività dell’Immacolata, per qualificare i percorsi della tradizionale processione della Madonna. “L’iniziativa ha già dimostrato una sua validità – ha dichiarato il sindaco Totò Burrafato– con l’impiego che ne è stato fatto nel periodo estivo. Abbiamo pertanto ritenuto opportuno ripeterla durante le prossime festività, sia per garantire maggior decoro alla nostra Città, sia per assicurare una boccata d’ossigeno alle famiglie più disagiate”.

Comunicato stampa

Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.