Televisione

The Voice of Italy. Ecco i finalisti

Ieri sera è andata in onda su Rai2 la semifinale del talent show rivelazione dell’anno The Voice of Italy.

I quattro coach Piero Pelù, Raffaella Carrà, Riccardo Cocciante e Noemi sono stati decisivi sulla scelta dei quattro finalisti di questa prima edizione. Ospiti della serata sono stati Zucchero, Bob Sinclair, Will.I.Am e Robin Thicke. Inoltre sono stati svelati gli otto inediti dei concorrenti, già scaricabili in rete.

Il primo team a salire sul palco è stato quello di Piero Pelù e insieme cantano “Il mio nome è mai più” (1999). Successivamente inizia la gara e quindi via al televoto. Timothy Cavicchini canta “How you remind me” di Nickelback (2001) e con la sua voce dura e ringhiante si aggiudica un meritato 8. Esibizione più coinvolgente è stata invece quella di Francesco Guasti che ha cantato “Drops of Jupiter” dei Train (2001). Per noi Guasti è da 9+ ma nonostante ciò Pelù dona i 60 punti a Timothy e 40 a lui. Alla fine la somma dei voti da casa e di quelli dati da Pelù decretano il primo finalista di he Voice: Timothy Cavicchini.

I secondi a salire sul palcoscenico è il team Carrà che, cantando “A far l’amore comincia tu” insieme al dj Bob Sinclair, fa ballare tutto lo studio. È il turno dell’esibizione di Veronica De Simone che canta con anima e sensibilità “Chiamami ancora amore” di Roberto Vecchioni (2011). Voto: 8 ½. Poi arriva il momento di Manuel Foresta che, nonostante la sua bellissima voce unica e riconoscibile, canta “Forget you” di Cee Lo Green (2010) ma non riesce a fare una buona performance dato che il pezzo non era azzeccatissimo. Per tali ragioni diamo un 5 ½. Raffella da i 60 punti a Veronica e i 40 a Manuel ed anche questa volta il pubblico non stravolge il risultato. Infatti il secondo finalista è Veronica De Simone.

Dopo una esibizione di gruppo con il cantante Will.I.Am arriva poi il turno del team Cocciante. Riccardo, Mattia e Elhaida cantano con suspence e trasporto “Se stiamo insieme” e “Questione di feeling”. Aperto il televoto Mattia Lever, il più giovane del talent, canta con timidezza ed emozione un brano di Jovanotti “Le tasche piene di sassi”. Dopo l’esibizione Cocciante commosso  da sfogo alle sue lacrime. Bravo Mattia ma ancora un po’ troppo immaturo. Voto: 9.  È la volta di Elhaida Dani che canta “I believe I can fly” di R Kelly (1996). In abito lungo nero e un elegante chignon canta meravigliosamente il brano e nonostante un problema tecnico verificatosi la cantante va avanti senza far notare al pubblico da casa l’intoppo. Si merita un bel 10 -. Cocciante da i 60 punti ad Elhaida e i 40 a Mattia. Il pubblico decreta il terzo finalista: Elhaida Dani.

Ultimo ad esibirsi, non per ordine di importanza, è il team di Noemi che propone nell’esibizione di gruppo il brano “Per tutta la vita” (2010). Prima ad esibirsi è Silvia Capasso che canta il brano “Hurt” di Christina Aguilera (2006). Esibizione da brivido e voce limpida che stringe il cuore di tutti. Voto: 9 ½. Arriva poi il momento di Giuseppe Scianna che interpreta il brano dei Tiromancino del 2002 “Per me è importante”. La sua voce vibrante e profonda rimane unica ma l’esibizione rimane un po’ sotto tono. Voto: 7. Noemi da i 60 punti a Silvia e i restanti 40 a Giuseppe. Anche questa volta il pubblico conferme le decisioni dei coach. Quindi neanche a dirlo il quarto finalista di The Voice è Silvia Capasso.

La prossima settimana andrà in onda la finalissima di The Voice of Italy. Chi vincerà? Timothy Cavicchini, Veronica De Simone, Elhaida Dani o Silvia Capasso? Lo scopriremo solo cantando.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.