Primo PianoTelevisione

The Voice, cominciano le ‘battle’. Prime eliminazioni

Foto internet

Ieri sera a partire dalle 21.30 circa su Rai due è andata in onda la prima delle due puntate di “battaglie” di The Voice of Italy.

Le battles avvengono tra compagni della stessa squadra, che duettano, sfidandosi “a colpi di voce” su uno stesso pezzo. Solo uno dei due passerà alla fase successiva; per l’altro concorrente The Voice finisce. Le squadre sono quattro, capitanate rispettivamente da: Piero Pelù, poliedrico leader dei Litfiba, Raffaella Carrà,sempre in grande forma, Riccardo Cocciante e la rossa Noemi. I quattro giudici godono del supporto di quattro vocal coach d’eccezione: Gianni Morandi per la squadra della Carrà, Mario Biondi per la squadra di Noemi, i Modà per la squadra di Cocciante e i Marlene Kuntz per la squadra di Pelù.

The Voice, dopo uno certo scetticismo, sta iniziando ad acquisire sempre più consenso tra i telespettatori italiani. Merito del conduttore, nonché attore di grande successo, Fabio Troiano. Merito anche della simpatia dei giudici, che con i loro amabili battibecchi divertono il pubblico. Merito ovviamente della bravura dei ragazzi selezionati.

Non sono, di certo, mancati i colpi di scena e c’è stato spazio per due eliminazioni clamorose. La prima quella di Daniele Vit, già noto al pubblico per le sue partecipazioni a Sanremo e a X-factor, e Denise Faro, figlia di Morena Rosini dei Milk & Coffee (e di Daniel Faro, entrato nel gruppo in una seconda fase),la peggiore della serata.

I ragazzi si sono sfidati su canzoni molto note al grande pubblico: The edge of glory di Lady Gaga, “This love” dei Maroon 5, “Scende la pioggia” di Gianni Morandi, “Crazy”, successo delll’estate 2006 dei Gnars Barkley, “Pigro” di Ivan Graziani (scelta ovviamente dal più rock&roll fra i giudici), “Senza una donna” di Zucchero, “Fireworks” dell’inglese Katy Perry e “La differenza tra me e te” di Tiziano Ferro.

Chi sarà il primo vincitore di The Voice of Italy? Lo scopriremo nelle prossime puntate.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.