CronacaPrimo Piano

Terremoto tra Calabria e Basilicata: danni a Mormanno

Terremoto nel Pollino. Foto da INGV.it

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 5.0 è stata registrata all’1:05 di stanotte nella zona del massiccio del Pollino, al confine tra Calabria e Basilicata, ed avvertita fino in Campania. La Rete Sismica Nazionale dell’INGV, l’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ha rilevato diverse decine di repliche.

L’epicentro è localizzato tra i comuni di Rotonda, in provincia di Potenza, Laino Borgo, Laino Castello e Mormanno, nel Cosentino, Mormanno. L’Ingv ha spiegato che è stata colpita una zona ad alta pericolosità sismica.

Al momento non si segnalano feriti, ma a Scalea è morto un pensionato di 84 anni, a causa di un infarto provocato dalla paura. I danni più evidenti del terremoto si sono registrati a Mormanno, dove ci sono stati crolli e danni all’ospedale. La struttura è stata evacuata a scopo pracauzionale. Evacuate anche le case di riposo per anziani di Mormanno e Laino Borgo a causa delle lesioni provocate alle strutture.

Le scosse hanno lesionato la volta della cattedrale di Mormanno, che è stata chiusa. Crollati anche cornicioni nel centro storico. Danneggiati il centro sanitario e il campanile della chiesa di Santa Maria della Consolazione.

La maggior parte dei sindaci dei paesi colpiti ha disposto la chiusura delle scuole per due giorni.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.