CronacaPrimo Piano

Terremoto Sicilia e Calabria: scossa di magnitudo 4.4

Terremoto. Foto INGV

L’ennesimo terremoto, registratosi questa mattina, ha avuto epicentro nella bassa Calabria, di magnitudo 4.4 a 75.6 km di profondità, con epicentro sulle colline tirreniche dell’Aspromonte, a monte di Bagnara Calabra e molto vicino al centro abitato di Sinopoli, nei pressi di Scilla.

Tutta la costiera siciliana che si affaccia sul mar Tirreno ha avvertito il terremoto delle 8 di questa mattina, forte la scossa sismica che per le regioni più a Sud dell’Italia stanno diventando una vera e propria routine in questo 2012. Tra la Sicilia e la Calabria la terra ha tremato fino a questo momento almeno cinquanta volte.

Questo quanto riporta l‘INGV: “Un terremoto di magnitudo(Ml) 4.4 è avvenuto alle ore 08:06:33 italiane del giorno 13/Nov/2012 (07:06:33 13/Nov/2012 – UTC).

Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel distretto sismico di Piana di Gioia Tauro. I valori delle coordinate ipocentrali e della magnitudo rappresentano la migliore stima con i dati a disposizione. Eventuali nuovi dati o analisi potrebbero far variare le stime attuali della localizzazione e della magnitudo”

Secondo l’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia questa scossa è stata più profonda e per questo motivo non è stata pericolosa, non dovrebbe aver provocato alcun tipo di danno neanche nelle zone più vicine all’epicentro, in quanto ha scaricato la sua forte energia nelle profondità.

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

  1. Noi lo abbiamo avvertito anche nel siracusano, tra i paesi di Canicattini e Floridia stamattina verso le 8 si è avvertito chiaramente. E’ lo stesso che ha avuto l’epicentro tra la Sicilia e la Calabria? O ve ne risulta un’altro proprio nella nostra zona?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.