EsteriPrimo Piano

Tensione in Corea, Pyongyang individua un primo obiettivo

Kim Jong Un (foto da internet)

SEUL – Il dirigente della Corea del Nord Kim Jong-Un ha designato una piccola isola sudcoreana vicino alla frontiera marittima tra il Sud e il Nord come primo obiettivo in caso di conflitto, mentre la tensione nella penisola resta alta. Lo riferisce la stampa nordcoreana. L’ isola di Bangnyong sarebbe la prima ad essere attaccata dall’esercito nordcoreano, ha annunciato Kim durante una visita ad alcune basi militari alla frontiera, ieri, primo giorno di manovre militari congiunte condotte da Seul e Washington e condannate da Pyongyang.

La Corea del Nord considera l’armistizio del 1953 con la Corea del Sud “completamente nullo da oggi”, dopo l’avvio delle manovre militari congiunte tra Washington e Seul. Lo riporta un commento del Rodong Sinmun, quotidiano del Partito dei lavoratori nordcoreano, nel quale si precisa che “è tempo per la battaglia finale”.

La Corea del Nord ha tagliato la ‘linea rossa’, il collegamento telefonico d’emergenza che attraversa il villaggio di tregua di Panmunjom. Il ministero dell’Unificazione di Seul, secondo la Yonhap, ha detto che dalle 9 ora locale (l’1 in Italia) il Nord ”ha staccato la linea” istituita per affrontare sviluppi improvvisi lungo la zona demilitarizzata che separa le due Coree.

Basta con le intimidazioni da parte della Corea del Nord: lo ha detto il portavoce della casa Bianca, Jay Carney, che ha espresso “la preoccupazione degli Usa per l’innalzamento del livello delle tensioni” da parte di Pyongyang. “Devono rispettare gli obblighi internazionali, o il loro isolamento aumenterà”.

Corea del Sud e Stati Uniti hanno dato il via oggi alle esercitazioni militari congiunte ‘Key Resolve’, nel mezzo delle tensioni nella penisola coreana in netto rialzo a poche settimane dal test nucleare di Pyongyang. La Corea del Nord ha bollato le manovre come ”provocazione” e come piano per ”una vera e propria invasione”.

 

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.