Televisione

Morto a 81 anni Larry Hagman, JR di Dallas

Larry Hagman. Foto Internet

Si spegne a 81 anni Larry Hagman, il Jr della serie Dallas. Malato da tempo di cancro alla gola, è morto la scorsa notte in ospedale.

Dopo un inizio col teatro, nel 1957 debutta in televisione nella soap-opera “Aspettando il domani”. Seguono ruoli da protagonista anche sul grande schermo come “Prima vittoria” o “L’ultimo colpo dell’ispettore Clark” al fianco di Henry Fonda. Nel 1970 il suo primo successo televisivo con “Una strega per amore” nel ruolo del Maggiore  Tony Nelson.

Otto anni dopo diventa il Jr di Dallas, dove interpreta un petroliere senza scrupoli, affarista e sarcastico. Un cattivo che riscuote fama ma soprattutto fedelissimi in tutto il mondo. La serie in Italia è stata trasmessa nei primi mesi da Rai Uno, poi da Canale cinque. Proprio da noi è stata premiata con cinque Telegatti. Dopo la prima conclusione del 1991, Dallas torna nel 2012 nella versione sequel sempre su Canale cinque con Jr fra i protagonisti.

Nel frattempo la vita di Hagman va avanti fra lavoro e problemi personali: a causa del suo vizio dell’alcol nel 1995 subisce un trapianto di fegato.

Fra gli ultimi lavori troviamo il film “Il terzo gemello” con John Travolta ed Emma Thompson, una parte in “Desperate Houswives” e il ruolo di Bart nel poliziesco “Nip/Tuck”. Spesso nelle pubbliche uscite lo si vedeva col cappello bianco da cowboy in testa, a ricordare Dallas. Dal 1954 è sposato con la designer Maj Axelsson, dalla quale ha avuto due figli. “Larry Hagman è da 35 il mio migliore amico” dichiara Linda Gray, che ha interpretato Sue Ellen proprio in “Dallas”. “Era generoso, creativo e amichevole con chiunque” spiega (a dispetto del carattere del suo personaggio). “Mi mancherà enormemente”, conclude.

Matteo Melani

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.