Cinema-Teatro-Musica

“Il Teatro dell’oppresso”: alla parrocchia Sant’Agnese il terzo workshop di Mediazione Comunitaria

Danisinni apre le porte

Ritorna nella sua terza edizione il workshop di Mediazione Comunitaria dal titolo “Il Teatro dell’oppresso“, che si svolgerà presso la parrocchia di Sant’Agnese in Piazza Danisinni.

La mattinata di giovedì 26 maggio, dalle ore 9.00 alle 13.30, sarà dedicata alla comunità locale e agli operatori, mentre dalle 14.30 alle 18.00 si darà spazio agli operatori dell’Ufficio Mediazione Penale del Comune di Palermo e quelli della rete S.O.S Ballarò.

A condurre sarà GabrieleVerrone, operatore sociale presso l’Associazione San Marcellino ONLUS che lavora nella realtà genovese con le persone senza dimora.

Il Teatro dell’oppresso, è stato ideato dal regista brasiliano Augusto Boal, il quale a messo a punto tecniche differenti che hanno lo scopo di fornire strumenti di cambiamento personale, sociale e politico per tutti coloro che si trovano in situazioni di oppressione.

Il workshop rappresenta il secondo incontro di un percorso formativo sulla mediazione comunitaria basato su esperienza-riflessione-azione.

La mediazione comunitaria, svolta nei quartieri e rivolta direttamente ai cittadini, permette a questi ultimi una partecipazione collaborativa e responsabile, trasformando i conflitti da relazioni distruttive in relazioni costruttive.

L’iniziativa è promossa da U.O. Ufficio di Mediazione Penale del Comune di Palermo, Istituto Don Calabria, Centro Diaconale “La Noce” – Istituto Valdese, Istituto di Formazione Politica “Pedro Arrupe”, in collaborazione con il collettivo SOS Ballarò e la Parrocchia Sant’Agnese di Palermo.

Al termine del workshop si svolgerà una visita presso la Fattoria sociale della Parrocchia di Sant’Agnese.

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.