Cinema-Teatro-MusicaPrimo Piano

Teatro al Massimo, va di scena “Qualcuno è perfetto”

Dal 22 novembre all’ 1 dicembre 2013 va di scena lo spettacolo “Qualcuno è perfetto” di M. Giacomazzi, Regia di Antonello Capodici, con Stefano Masciarelli e Patrizia Pellegrino.

Francesco Cesare è un musicologo di fama mondiale. Ha scritto innumerevoli e fondamentali saggi; prodotto centinaia di articoli per le principali riviste di settore; aperto nuovi orizzonti nella comprensione e nell’analisi delle pagine più importanti della musica colta. Parla cinque lingue e scrive in altrettante. E’ una enciclopedia vivente della musica. Un genio. Praticamente una leggenda.

Peccato che, in realtà, Francesco Cesare … non esista. E’ l’identità virtuale di ADELMO PACIOTTI (Stefano Masciarelli), un goffo single di mezza età affetto da un “disturbo ego sintonico della personalità”. Adelmo è “l’alter-ego” di Cesare : o il contrario, se si preferisce. E’ fobico, ossessivo, compulsivo, afflitto da una timidezza patologica e maniacale : per questo vive isolato in una vecchia villa appartenuta ad un tenore dell’ottocento, immersa nel verde della campagna laziale. E’ in perenne terapia presso uno psicanalista “freudiano”, e – contemporaneamente – anche presso una psicologa comportamentalista ed un neurologo che gli prescrive anti-psicotici. E sì : da qualche tempo a questa parte, il disturbo tende a sfociare in una forma di leggera schizofrenia; in breve: a fargli compagnia, nell’isolamento di Villa Flor, sono comparsi…. chi? Sui nuovi “amici” del Nostro Eroe è bene non indagare oltre. Almeno per ora. Ci basti sapere che nel torrido ferragosto laziale che fa da scenario alla vicenda, irrompe COSTANZA VAN DOEL (Patrizia Pellegrino) : la quale crede (o finge di farlo) che la Villa sia in vendita. Propone l’acquisto allo sconvolto Adelmo, che – in presenza di “estranei” – va letteralmente in tilt! E non solo lui… ma anche i suoi bizzarri “amici”.

La Commedia si tinge di Farsa: Adelmo non è assolutamente in condizioni di affrontare l’imprevisto. E poi, che…”imprevisto”! Una donna bella, affascinante, sexy! Sicura di sé stessa e delle proprie decisioni! Si scatenano una serie di scene comiche, nelle quali il nostro eroe deve tenere a bada, non solo “gli ospiti”, ma anche le “avances” di Costanza ed un imprevisto temporale estivo. Adesso siamo in zona “romantica”.

La tenerissima e buffa vicenda di due esseri umani che – “obtorto collo” – sono costretti a confessarsi a vicenda: anche la bella, “perfetta”, Costanza nasconde un segreto. Anzi, più d’uno. Caduti i quali, forse, sta iniziando una storia d’amore. O magari semplicemente d’amicizia. Un sentimento umano. Quel sentimento umano senza il quale nessuna cura può guarire mai nessuno.

Colpi di scena e rivelazioni a catena : si ride e ci si commuove. Perche ora, Adelmo deve compiere una scelta, dopo l’ennesima, definitiva sorpresa rappresentata dall’estrema confessione di Costanza : dare l’addio alle fantasie più vivide e sfrenate e tornare alla realtà. Anche questo è un finale struggente : dire addio ad una parte di se stessi. Ma il lieto fine incombe : nel respiro di un’ultima battuta …

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.