CronacaPrimo Piano

Supermarket della droga a Santa Flavia: arrestato 25enne

Continuano i controlli a tappeto dei Carabinieri della Compagnia di Bagheria, finalizzati alla repressione dei reati connessi agli stupefacenti. Nell’ultimo di questi servizi, i Carabinieri della Stazione di Bagheria, con il prezioso ausilio dell’unità cinofila antidroga “Chevol”, del Nucleo Cinofili di Palermo, hanno scoperto, in via Campofranco a Santa Flavia, un supermarket della droga in cui si rifornivano clienti di Bagheria, Santa Flavia e Casteldaccia, ed hanno tratto in arresto Claudio Lipari classe 1990.

I Carabinieri, appostati a distanza in abiti civili, assieme al cane antidroga, sono entrati in azione dopo aver visto alcuni assuntori che si recavano presso l’abitazione – poi segnalati alla Prefettura poiché trovati in possesso di 3 dosi di hashish di 1 grammo circa ciascuna – accertando dunque l’effettiva presenza dell’attività di spaccio: il successivo blitz ha fatto sì che venisse sorpreso all’interno della casa lo spacciatore, che non ha opposto alcuna resistenza, e circa 400 grammi di hashish, divisi in quattro panetti che, a loro volta, erano stati raggruppati in un totale di 250 dosi.

Il ritrovamento di materiale che era stato utilizzato per il confezionamento, così come della somma di 20 euro pagati dall’ultimo acquirente fermato, ha permesso di documentare in maniera piena ed inconfutabile la meticolosa organizzazione dell’attività illecita. Sulla base di tale materiale, tutto sequestrato, Lipari è stato arrestato e, dopo essere stato sottoposto alle operazioni di foto-segnalamento, su disposizione del Dott. Schininà, Sostituto PM presso la Procura di Termini Imerese, ha passato la notte nelle camere di sicurezza della Compagnia di Bagheria, venendo tradotto nel pomeriggio di ieri presso il Tribunale termitano dove a seguito di convalida è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla P.G. in attesa di processo.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.