Cultura

Suono, musica e stati non ordinari di coscienza a Palermo

Foto internet

A Palermo seconda sessione del programma Suono, musica e stati non ordinari di coscienza, la nuova iniziativa promossa e prodotta da AntiTesi per il progetto Istituto di Biosonologia, in collaborazione con Ars Nova.

Venerdì 26 aprile dalle 18 alle 20 presso l’Instituto Cervantes (via Argenteria Nuova 33 alla Vucciria), si svolge la conferenza La Respirazione OIotropica: aspetti teorici e pratici tenuta dalla dottoressa Elisabetta Corberi, psicologa clinica – psicoterapeuta (aperta a tutti ad ingresso libero) e da Domenico Sciajno.

Sabato 27 e domenica 28 dalle 10 alle 16 presso il Centro Feldenkrais Carlomauro Maggiore (via Sampolo 48) avranno luogo le sessioni esperienziali, durante le quali verrà indagato sperimentalmente il millenario e simbiotico rapporto tra i fenomeni sonori e l’alterazione di coscienza attraverso la struttura biofisica e mentale degli esseri umani. Si parla in questo caso, non di semplice ascolto, ma di esperienza musicale attiva, perché, affinché la musica divenga catalizzatore di una profonda auto esplorazione e di un lavoro esperienziale, è necessario imparare ad ascoltarla in modo nuovo.

Alcuni tipi di suoni, la musica e la respirazione, sono stati usati da sempre dall’uomo come strumenti fondamentali della pratica sciamanica, dei rituali di guarigione e dei riti di passaggio in molte parti del mondo. Specifiche tradizioni spirituali hanno infatti messo a punto tecniche musicali che non soltanto inducono uno stato generale di alterazione di coscienza, di trance, ma hanno anche un effetto specifico sulla coscienza, sulla psiche e sul corpo.

L’uomo, prima ancora di apprendere con lo sviluppo le proprietà del linguaggio, è un essere sonoro e ritmico, che riconosce gli stimoli uditivi non per il loro significato, ma per il contenuto acustico da cui sono costituiti: un urlo di terrore, un gemito, un sospiro sono tutti messaggi che possiamo comprendere anche senza ricorrere ad una decodifica mentale e che, anzi, ci comunicano uno stato d’animo, mettendoci immediatamente in una certa condizione emotiva senza che noi ce ne accorgiamo.

Questi pochi accenni bastano a far comprendere la potenzialità del suono e della musica che, superando il piano razionale verbale, può sfruttare le alterazioni di coscienza da essi prodotta attingendo direttamente al suo profondo emotivo.
Suono e musica aiutano quindi ad aprire la porta verso il mondo dell’inconscio mobilitando le emozioni associate a ricordi, portandoli in superficie e favorendo la loro espressione.

Gli incontri sono condotti da Domenico Sciajno, musicista ed esploratore sonoro, ed Elisabetta Corberi, psicologa clinica – psicoterapeuta formata presso il Grof Transpersonal Training. Le sessioni esperienziali del 27 e 28 aprile prevedono un colloquio preliminare, una iscrizione e il versamento della quota di partecipazione.

Per un approfondimento sul programma, sulle tematiche affrontate e sulle modalità di svolgimento delle sessioni esperienziali consultare il PDF oppure inviare una mail a info@antitesi.org.

Chi è interessato al seminario può farne richiesta a info@antitesi.org specificando in oggetto: ‘Richiesta iscrizione Seminario Respirazione Olotropica’.

L’iniziativa rientra tra le attività afferenti al progetto Open Sound (LLP Grundtvig) e alla Rete Siciliana per il Paesaggio Sonoro.

Il calendario degli incontri

II. La Respirazione OIotropica: aspetti teorici e pratici
Conferenza condotta da Elisabetta Corberi e Domenico Sciajno
ven 26/4 h 18-20
Instituto Cervantes Via Argenteria Nuova 33, Palermo
Ingresso libero
III. Sessione esperienziale di Respirazione Olotropica
Condotta da Elisabetta Corberi
sab 27/4 h 10-16
Centro Feldenkrais Carlomauro Maggiore, Via Sampolo 48, Palermo
Ingresso previa iscrizione (leggi modalità di partecipazione)
IV. Sessione esperienziale di Respirazione Olotropica
Condotta da Elisabetta Corberi
dom 28/4 h 10-16
Centro Feldenkrais Carlomauro Maggiore, Via Sampolo 48, Palermo
Ingresso previa iscrizione (leggi modalità di partecipazione)

Quota iscrizione e borse di studio
Per studenti e disoccupati AntiTesi mette a disposizione alcune borse di studio che coprono il 90% della quota di iscrizione. Verranno assegnate a coloro in possesso dei requisiti i quali dovranno versare la quota rimanente di 15,00€ entro il 20/4/13.
Chi è interessato ad usufruire della borsa di studio può farne richiesta a info@antitesi.org, specificando in oggetto ‘Richiesta Borsa di Studio Seminario Respirazione Olotropica’
Per tutti gli altri La quota di iscrizione alle sessioni esperienziali del 27 e 28 aprile è di 150,00€. Dovrà essere versato un acconto di 15,00€ entro il 24/4/13. Il saldo di 135,00€ verrà versato il 27/4 in occasione della prima sessione.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.