CulturaPrimo Piano

Sulle tracce dei Beati Paoli, 30 scatti in compagnia della Carovana degli Artisti, progetto Zyz. FOTO

Un mito che non tramonta, una società segreta che continua ad affascinare i palermitani, raccontata da Luigi Natoli in un romanzo di oltre 700 pagine tutte da bere, ambientato prevalentemente a Palermo ai primi del 700.

Intrighi, cospirazioni, soprusi, torture, misteri, in un mondo regolato dal clero e dalla nobiltà, dove un intero popolo schiacciato nella sua stessa essenza, si affida alla setta dei Beati Paoli per la rivalsa sociale, messa in atto attraverso la sommaria e spesso violenta giustizia praticata dai componenti della società segreta .

Palcoscenico di tutta la narrazione il centro storico di Palermo, dove chiese, vicoli, passaggi segreti, grotte, hanno assunto al pari dei personaggi del romanzo, ruolo da protagonisti.

Facile durante una passeggiata serale nel centro storico  ritrovarsi come per incanto negli esterni minuziosamente descritti dal Natoli, basta una luce fioca a ricordare lo spegnersi delle lanterne ed essere avvolti nell’ignoto, tra palazzi seicenteschi e vicoli senza un’apparente via d’uscita.

Per rivisitare con consapevole senso critico i luoghi narrati nel romanzo, partire dalle tre chiese che i volontari del progetto Zyz hanno messo a fuoco, aiuterà ad arricchire il quadro della conoscenza.

Tre tappe, 3 ore , 3 chiese.

Santissima Maria degli Agonizzanti,  Santi Matteo e Mattia al Cassaro,” Santa Maruzza ri Canceddi “.

Ciascuna con la sua storia , raccontata egregiamente dai giovani professionisti del progetto Zyz  che con estrema chiarezza hanno dinamicamente riassunto fatti e racconti ,ma anche messo in evidenza la ricchezza dei tesori artistici conservati nei luoghi di culto.

Si è parlato di strutture classiche e barocche, di tribunali dell’Inquisizione, di condanne a morte , di Compagnia degli agonizzanti”, sono state messe in luce l’unicità degli stucchi del Serpotta, I dipinti di Vito D’Anna e Di Pietro Novelli.

Passaggi segreti, cripte , tribunale dei Beati Paoli , una giornata di festa trasformata in domenica della cultura e della conoscenza.

Molti dei partecipanti stasera  si troveranno a rispolverare il romanzo del Natoli con una diversa e più approfondita ottica.

Massimo Brizzi

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.