Cinema-Teatro-MusicaPrimo Piano

Strings City a Firenze, l’Orchestra Sinfonica Siciliana ritorna sulla scena nazionale

Strings City a Firenze, l’Orchestra Sinfonica Siciliana ritorna sulla scena nazionale

Dopo molti anni di assenza dalla ribalta nazionale, l’Orchestra Sinfonica Siciliana è tornata ad esibirsi fuori dai confini isolani a Firenze con Strings City. Il sovrintendente Pace: “Si può solo andare più avanti”

( di redazione) Dopo molti anni di assenza dalla ribalta nazionale, l‘Orchestra Sinfonica Siciliana è tornata ad esibirsi fuori dai confini isolani. L’occasione è  arrivata con Strings City, una due giorni tutta dedicata alle orchestre d’archi più famose d’Italia che si è svolta a Firenze nella sala della Musica della Fondazione Franco Zeffirelli. Per gli “Archi Sinfonici” dell’Orchestra Sinfonica Siciliana è stata una gran bell’esperienza sottolineata  dall’importante compito di chiudere la manifestazione con l’Elegia di Ciaikovski. Si è rotto dunque “l’incantesimo” e dopo molti anni un “pezzo” dell’Orchestra Sinfonica Siciliana è tornato ad esibirsi al di fuori della Sicilia. “Si può solo andare più avanti – ha detto soddisfatto il sovrintendente Giorgio Pace – e ci stiamo già pensando”. ll gruppo archi sinfonici è formato dal violino di spalla Fabio Mirabella e da Sergio Di Franco, Marcello Manco,Sergio Mirabella, Francesco Graziano, Antonino Alfano, Salvatore Petrotto, Ivana Sparacio, Giuseppe Brunetto, Roberto De Lisi, Roberto Presti, Domenico Guddo, Sonia Giacalone, Rosario Liberti.

 

 

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.