Cronaca

Strade Provinciali Palermo, raccolte oltre 3.500 firme dal Comitato

Foto Comitato per il ripristino delle strade provinciali a Palermo
Foto Comitato per il ripristino delle strade provinciali a Palermo

Il 14 ottobre scorso si è chiusa la raccolta firme iniziata a luglio, promossa dal “Comitato per il ripristino delle strade provinciali” nato ad Isnello, Palermo. La campagna di sensibilizzazione mira a chiedere con forza, all’Amministrazione provinciale, il ripristino delle strade provinciali che insistono nel comprensorio Cefalù-Madonie. Sono state raccolte 3.532 firme ed il 17 mattina sono state depositate, assieme al testo della petizione, discussa e approvata dai Consigli comunali dei Comuni del comprensorio madonita, a Palazzo Comitini.

“Una notevole mobilitazione di cittadini – dichiara Marcello Catanzaro, Presidente del comitato – che da anni ormai vivono questo disagio e che adesso chiedono, con determinazione, una seria assunzione di responsabilità da parte della amministrazione provinciale e del presidente Avanti in particolare.” “La gestione della viabilità – continua Catanzaro – descrive perfettamente il fallimento di una amministrazione provinciale che in cinque anni non ha saputo gestire ed applicare con efficacia una della competenze che la legge gli attribuisce. Abbiamo assistito soltanto a continui spot e annunci relativi a piani di ripristino delle arterie provinciali, mai realizzati.”

Il comitato, inoltre, lamenta le continue promesse disattese. L’ultima in ordine cronologico del 19 Luglio scorso: sul Giornale di Sicilia il Presidente Avanti e l’assessore Tomasino, annunciavano un “maxi-intervento di pulizia su 2 mila chilometri di strade”, comprese quelle che insistono sulle Madonie. Niente di quanto annunciato è stato realizzato.

“Registriamo inoltre – conclude Catanzaro – una costante assenza del Presidente Avanti ogni qualvolta venga invitato per discutere di viabilità. Per esempio, il 29 giugno scorso, a Isnello, in occasione della presentazione di un libro, finanziato dalla Provincia, il Presidente, che aveva in un primo momento garantito la propria presenza, ha pensato bene, dopo avere ricevuto anche il nostro invito per lo stesso giorno e subito dopo la presentazione del libro, di dare buca, disertando entrambi gli appuntamenti per ‘improvvisi impegni”.

Comunicato Stampa 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.