Cronaca

Stop dei mezzi, sciopero in tutta Italia

Sciopero. Foto Internet

Oggi come ieri sarà attivo il nuovo sciopero dei mezzi di trasporto, coinvolgendo tutti i settori. Il sindacato Cobas-Cub ha indetto tale sciopero in rifermento ai mezzi: tram e bus, metropolitana, treni, aeri e collegamenti marittimi. Come sempre avviene tuttavia saranno garantite alcune fasce di spostamento così da limitare in parte i vari disagi. Dallo sciopero sono escluse le regioni Campania ed Emilia Romagna.

Le linee ferroviarie avranno uno stop dalle ore 21 del 29 novembre alle ore 21 del 30 novembre. Nonostante ciò vengono garantite alcune tappe di circolazione, in particolar modo quelle a maggiore mobilità pendolare (dalle ore 6 alle 9 e dalle ore 18 alle 21).

Lo sciopero dei mezzi pubblici tram, bus e metro è già avvenuto ieri 29 novembre e anche in questo caso sono stati garantiti alcuni collegamenti cosi da non creare troppi disagi a pendolari e non. Inoltre il 3 dicembre a Roma, l‘Atc aderirà ad uno sciopero indetto dalla sigla Sul. Gli operatori della mobilità sciopereranno negli uffici, come anche gli ausiliari del traffico e gli addetti ai parcheggi di scambio. Non saranno in servizio neanche controllori e biglietterie dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 sino a fine giornata.

Inoltre oggi sul sito dell’Enav è possibile controllare quali compagnie aeree svolgeranno regolare servizio, in quanto sono molti i voli a rischio.
Infine dalle ore 8 di oggi molti collegamenti marittimi rimarranno in standbay. In specifico saranno ferme tappe con le isole maggiori sino alle ore 8 del 1 dicembre. A Palermo sembra essere regolare il flusso dei collegamenti degli autobus Amat.

Quindi oggi tanti disagi per chi non dovrà restare a casa e oltre le insidie del maltempo, con cappello ed ombrello siate pronti ad affrontare le insidie dello sciopero.

Alessandro Quartararo

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.