Televisione

Stereotipo Mafia-Sicilia, anche la tv ci si mette

Squadra Antimafia

Ad un siciliano non capita raramente di fare un viaggio nelle parti alte del nostro stivale e sentire associato alla propria regione lo stereotipo di Mafia-Sicilia. La storia, e neppure l’attualità di una politica sempre più collusa, non risparmia il nostro onore.

Esiste poi il cinema, che sul binomio mafia e Sicilia ha costruito film di successo mondiale come Il Padrino o La Piovra, diffondendo l’immagine del siciliano medio in coppola e lupara, privo di integrità morale e assetato di potere contro legge e Stato. Ma se ci si mettesse anche la tv a rafforzare questo stereotipo, già forte nella cultura italiana e fonte di pregiudizi e discriminazioni?

Il topic della mafia siciliana ricorre ormai in più prodotti televisivi, dalla pubblicità alla serie televisiva. A qualche mese fa risale la pubblicità adottata dalla Italcom, recante lo slogan “Finalmente i siciliani parleranno”; anche in questo caso un cliché, quello del siciliano omertoso e remissivo, che viene diffuso a svantaggio dell’immagine della Sicilia, una terra che invece già da un po’ ha cominciato a “parlare”.

Tema assai ricorrente nella fiction italiana, siciliani e mafia finiscono con l’essere onnipresenti nelle serie televisive di grande successo, come il meno recente “Il capo dei capi”, fino alle attuali “L’Onore e il Rispetto” e “Squadra Antimafia”. Anche la goliardica serie tv “I Cesaroni” è pronta a raccogliere applausi con un episodio ambientato in Sicilia, dove i tre protagonisti della Garbatella saranno alle prese con una storia di mafia.

Sebbene le radici della mafia affondino nella terra siciliana e sia innegabile che la sua storia sia intrecciata con quella della Sicilia, non sarebbe più giusto dare onore a questa terra celebrandone bellezze, cultura e uomini coraggiosi?

L’etichetta di “mafioso” sta cominciando a diventare davvero troppo stretta a tutti i siciliani onesti, sul piccolo  schermo e nella realtà…

Rosaria Cucinella

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.