Cinema-Teatro-Musica

Stasera al Teatro Jolly di Palermo il sassofonista Max Ionata in concerto

Dall’Abruzzo al Sol Levante: il giro del mondo in pochi anni, accompagnato sempre dal suo fedele sax tenore argenteo. Un tragitto curioso e veloce quello di Max Ionata, considerato uno dei sassofonisti più interessanti del panorama jazzistico italiano: adesso la sua musica sbarca a Palermo, al Teatro Jolly, nell’ambito della manifestazione “In cerchio, Sicilia tra memorie e sogno” (giovedì 16 maggio ore 21.00). Sul palco sarà accompagnato da Claudio Giambruno (sax tenore), Fabrizio Cassarà (sax tenore), Seby Burgio (pianoforte), Bino Cangemi (contrabbasso), Fabrizio Pezzino (batteria).

Pur essendosi avviato all’attività musicale in età relativamente matura, Max Ionata vanta già svariati riconoscimenti nel mondo, come il premio “Massimo Urbani” e il “Tramplin Jazz D’Avignon” conseguito in Francia nel 2002, mentre l’importante rivista giapponese “Jazzlife” lo ha segnalato come “uno di quei sassofonisti che hanno aperto una nuova frontiera nel jazz”.

Ricco di collaborazioni il suo ancor verde curriculum: da Stefano Di Battista a Gegè Telesforo, passando per Giovanni Tommaso, Furio Di Castri, Fabrizio Bosso, Mario Biondi, Sergio Cammariere e Renzo Arbore. Si è esibito anche in Cina, Olanda, Inghilterra, Polonia, Spagna, Portogallo, Emirati Arabi, Kuwait e Stati Uniti d’America.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti Potrebbe Interessare:

Close