Scuola & Università

Stage Filaga, “I giovani avranno una coscienza politica”

Un momento dello stage (foto di Giada Mercadante)

Ancora lezioni per i ragazzi che stanno prendendo parte all’XI stage di alta formazione politica organizzato dalla Lup e coordinato da Giacomo Greco, Michelangelo Salamone e dal presidente Pierluigi Matta.

Giovedì 30 agosto, nella sede di Palazzo Palagonia, per gli incontri serali previsti dal programma di stage, si è tenuto un confronto sulla cultura e sullo sviluppo.

Tra i protagonisti del dibattito, Maurizio Carta presidente del CTS, Libera Università delle Politica, Salvatore Carrubba  Giornalista e Direttore de “Il Sud”, Patrizia Di Dio, Imprenditrice e Presidente Nazionale Terziario Donna di Confcommercio, Maria Giambruno, Presidente CCN “Piazza Marina & dintorni”, Marco Giammona imprenditore e mecenate, Umberto La Commare Presidente del Consorzio ARCA- Università di Palermo e Giuseppe Marsala dell’università di Palermo e Comitato “I cantieri che vogliamo”.

Al Moderatore.it Emilio Giammusso, vice presidente della Libera Università della Politica, ha racconato il suo entusiasmo per questa undicesima edizione per la competenza dei docenti e ci illustra la motivazione delle scelte operative per gli incontri.

“Le lezioni mattutine si tengono nelle sede di Confindustria Sicilia, che grazie a Confindustria Caltanisetta, capofila nella lotta alla illegalità, porta avanti una cultura che va contro il malaffare e contro la criminalità. Nella persona di Antonello Montante, presidente di Confindustria Sicilia, si abbraccia questa filosofia di cultura alla legalità, e di conseguenza la sede degli incontri della LUP non poteva essere diversa

I dibattiti pomeridiani si tengono invece in una sede nel centro storico di Palermo, Palazzo Palagonia, sede della LUP, che apre le porte ai ragazzi, ai docenti, alla cultura, alla vivacità culturale”.

Alla domanda ‘Cosa faranno questi 35 ragazzi (tutti laureati, e c’è chi ha anche dottorato di ricerca) alla fine dello stage?‘ la risposta di Giammusso è stata: “Avranno una coscienza politica, saranno mossi da passione e amore per la politica. Non legati alla poltrona come i nostri politici, ma spinti dal desiderio di dare un servizio ai cittadini. Una vis politica nuova, una nuova classe dirigente con ideali e progetti per lo sviluppo del nostro territorio. “

Giammusso appare soddisfatto dell’esito dell’andamento dello stage di Filaga, che vedrà la sua conclusione il 2 settembre nella sede di Castello Utveggio.

Giada Mercadante

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.