Primo PianoSport

“Speziale innocente” sulla maglia. Bufera su calciatore di serie D

Speziale è innocente. Foto Internet

Evidentemente la sentenza della Cassazione sull’omicidio Raciti non è stata soddisfacente per cui meglio ricorrere al quarto grado di giudizio: l’innocenza di Speziale proclamata su una maglia dopo un gol nel campionato di serie D.

Questo deve aver pensato Pietro Arcidiacono, attaccante catanese della Nuova Cosenza Calcio, formazione che milita tra i dilettanti. Il giocatore della formazione calabrese, nella partita giocata in trasferta contro il Sambiase e vinta per 4-3, dopo aver realizzato la terza rete a favore della sua squadra si è diretto verso la propria panchina. Qui il fratello Salvatore, anche lui giocatore della formazione silana, gli ha consegnato la maglietta con la scritta “Speziale innocente” che Arcidiacono ha mostrato dinanzi alle telecamere di Raisport che stavano trasmettendo l’incontro. Gesto che ha mandato su tutte le furie l’opinione pubblica.

Non è stato un gesto contro le forze dell’ordine né contro la famiglia Raciti, ma solo un atto di solidarietà verso un ragazzo che conosco perché siamo cresciuti nello stesso quartiere di Catania” ha dichiarato l’attaccante tramite l’ufficio stampa della Nuova Cosenza.

La stessa società, sempre attraverso un comunicato stampa, tiene a precisare di aver preso le distanze dal gesto del proprio giocatore, adottando anche un perentorio provvedimento disciplinare: “La società Nuova Cosenza Calcio – si legge – si dissocia dal gesto del proprio tesserato, Pietro Arcidiacono, e sottolinea la propria completa estraneità ai fatti. Il club, inoltre – conclude la nota – comunica l’immediata sospensione del proprio tesserato”.

Anche la Lega Nazionale Dilettanti (Lnd) ha preso posizione in merito alla vicenda, trasmettendo tutti gli atti in proprio possesso in merito alla vicenda alla Procura Federale della Figc e al contempo “stigmatizzando il gesto del giocatore, prendendone le distanze. 

Marco Cirincione

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.