CronacaPrimo Piano

Sorpresi a smontare box di proprietà della provincia: arrestati due fratelli

FOTO DEI CARABINIERI DI MISILMERINella serata di ieri i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Misilmeri e della Stazione di Marineo, hanno arrestato due fratelli mentre erano intenti a smontare un box di metallo di proprietà della ex provincia lungo la SP 77.

La gazzella del Nucleo Radiomobile ieri pomeriggio intorno alle 18.30  stava effettuando un servizio perlustrativo con finalità di controllo del territorio e di contrasto ai reati predatori, quando è passata davanti ad un capanno per gli attrezzi di proprietà della città metropolitana di Palermo (ex provincia). Nei pressi del box i Carabinieri hanno notato due giovani intenti a scaricare un gruppo elettrogeno, una smerigliatrice ed altri attrezzi.

L’atteggiamento dei due individui appariva immediatamente sospetto, decidendo di tenere d’occhio i due ed attendendo l’arrivo della pattuglia della Stazione Carabinieri di Marineo che in pochi minuti giungeva in ausilio.

All’arrivo dei Carabinieri i due fratelli successivamente identificati in Francesco e Gaspare Rizzuto, entrambi residenti a Misilmeri, erano intenti a smontare la struttura in metallo, che successivamente avrebbero caricato sul motocarro di loro proprietà e portato via se non fosse stato per l’intervento degli uomini dell’Arma.

I fratelli, volti noti alle forze dell’ordine, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria sono stati tratti in arresto con l’accusa di tentato furto aggravato, e nella mattinata odierna sono stati tradotti presso il Tribunale di Termini Imerese e giudicati con il rito direttissimo.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.