Cronaca

“Sono gay”. 16enne si getta dalla finestra della scuola

Un ragazzo romeno di 16 anni si è gettato dal terzo piano della scuola che frequenta. È questa la cronaca di una giornata che improvvisamente prende una piega allucinante. Ma il gesto è frutto di nervosismi, ansie, paure e derisioni sopportate per troppo, troppo tempo; qui non si può parlare di follia, bensì di disperazione per non essere accettato da una società che anziché pensare agli “affaracci” propri e a cose più serie si preoccupa di situazioni in cui è da vigliacchi immischiarsi. Il giovane prima di lanciarsi, ha mandato un messaggio su Facebook alla madre con la scritta ”Sono gay”; nella caduta è finito su un’auto parcheggiata procurandosi diverse fratture in tutto il corpo, ma l’impatto con la vettura gli ha salvato la vita.

A spiegare il dramma  sono gli amici del 16enne, che hanno dichiarato che era stanco delle continue derisioni non solo da parte dei coetanei, ma anche del padre, che spesso e volentieri si comportava in maniera violenta con lui. La polizia sta cercando di fare chiarezza nella vicenda e ha iniziato ad interrogare il padre, gli insegnanti e i compagni di scuola del giovane romeno; sulla vicenda è intervenuto il ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, che assicura: “Abbiamo parlato con il preside dell’istituto nautico. La comunità scolastica sta facendo la sua parte. Seguiremo gli sviluppi”.

Più sconvolto pare il preside dell’Istituto nautico dove sono avvenuti i fatti: “Un gesto inspiegabile:il ragazzo non ha mai mostrato segnali di disagio. Siamo scioccati da quanto accaduto. Abbiamo già parlato con i compagni di classe e da domani gli affiancheremo anche la nostra psicologa. Sono sconvolto, non si sa che gli passa per la testa a questi ragazzi”. Il Garante per la Privacy, allo scopo di tutelare il 16enne ha chiesto ai media e a tutti coloro che interverranno in prima persona sull’accaduto, di non riportare dati troppo dettagliati che possano rendere identificabile il ragazzo e ledere la sua riservatezza.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.