Moda-Società-Gossip

“Sole a Catinelle” è un plagio, Zalone denunciato

Checco Zalone è accusato di plagio per il suo ultimo film “Sole a Catinelle” diretto da Gennaro Nunziante e prodotto dalla Taodue di Pietro Valsecchi. Il  film più visto di sempre, un  film da record  che arrivato a quota 43 milioni e 800 mila euro di incassi è il film italiano più visto nella storia.

A denunciare il presunto plagio, che adesso verrà verificato dagli addetti ai lavori, è lo scrittore Alex De Vietro. Secondo il 22enne di Taranto il film, uscito al cinema nel 2013, sarebbe quasi del tutto uguale a un suo manoscritto depositato alla Siae un anno prima. In particolare sono tre i punti sotto accusa esposti dall’avvocato di De Vietro: la scena del protagonista che cerca offerte di lavoro sul giornale, la professione svolta (il venditore porta a porta) e il divieto di accesso a questi venditori.

La magistratura ha avviato le indagini per far luce sulla vicenda, ma non sembra affatto preoccupato Checco Zalone che come al solito commenta in modo ironico su Facebook: “Cari sceneggiatori, se scrivete una storia in cui il protagonista alla fine muore, sappiate che i diritti sono dei sig. Marco, Matteo, Luca e Giovanni”.

Sarà che l’Invidia è una Brutta bestia??

Daniela Spadaro

 
Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.