CronacaPrimo Piano

Soccorso dai volontari Enpa non supera la notte il cane di territorio trovato ferito a Carini

 (di redazione) E’ Paride Martorana, commissario straordinario Ente Protezione Animali di Carini, a lanciare un grido d’allarme dopo la misteriosa morte di un cane di territorio a Carini.

Parole di sconforto ma anche l’annuncio di un probabile avvio di procedimento legale nella lettera inviata in redazione da Paride Martorana che di seguito viene pubblicata integralmente:

” Ancora un decesso per le strade “randage” carinesi. E’ toccato a questo povero cagnetto, randagio di Piazzetta Sant’Anna. Accalappiato lo scorso anno dal Canile Sanitario Vaglica per conto del Comune di Carini e rilasciato in territorio dopo la microchippatura e la sterilizzazione. Territorio dove ha trovato la morte. Non si sanno ancora ufficialmente le cause della morte. L’esame autoptico presso l’Istituto Zoo Profilattico Sperimentale della Sicilia, constaterà quali siano ufficialmente le cause della morte. Ieri sera, dopo la segnalazione di un cittadino, i volontari ENPA di Carini lo hanno recuperato e portato a Palermo presso un ambulatorio veterinario dove, purtroppo, dopo poche ore si è spento. Pare che, il suddetto cane – regolarmente microchippato a nome del Comune di Carini – sarebbe stato segnalato diverse volte agli organi competenti, senza risultato alcuno. Nonostante l’intervento dei veterinari e di ENPA il cagnolino di 9 anni, non è sopravvissuto ed è deceduto in una pozza di sangue. ENPA procederà per le vie legali alla ricerca dei responsabili. Con il cuore a pezzi, si danno inizio alle festività Natalizie per i randagi. Tanto sono solo animali”.

cane-di-territorio-deceduto-a-carini

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.