Sport

Siena-Palermo 0-0, la cronaca e le pagelle

Siena-Palermo è la sfida tra ultima e penultima in classifica, appare già come uno scontro salvezza. Bisogna dire che l’ultima, tra le due,  visto che la squadra di Cosmi vanta un “-6” di penalizzazione, sarebbe proprio la squadra di Gasperini, ancora incapace di far fruttare la mole di gioco espressa. I miglioramenti dei Rosanero, rispetto a qualche settimana fa, sono evidenti, specie nel reparto arretrato, dove Donati, reinventato centrale, ha dato sicurezza. Ma è l’attacco che non vuole proprio girare a dovere. Vediamo com’è andata.

Cronaca della partita Siena-Palermo 0-0

Primo tempo: La prima frazione di gioco è più uno studiarsi continuo, senza colpo ferire. Infatti, i ragazzi di Gasp tengono bene il campo e il possesso palla, ma le conclusioni latitano. Possiamo contare un cucchiaio velleitario di Miccoli e poco altro. L’attacco non gira a dovere, il solo Brienza regala qualche giocata, mentre il capitano e, soprattutto, Ilicic sono fuori dal gioco. Sbagliano troppo gli avanti e il risultato è inevitabile: uno scialbo 0-0 a fine primo tempo.

Secondo tempo: Il Siena appare più convinto rispetto alla prima frazione di gioco, ma, dopo un colpo di testa di Calaiò a lato, è il Palermo a divorarsi il vantaggio. Miccoli viene servito dentro area, solo, ha tutto il tempo di mettere in rete, ma il capitano spara in curva. Clamoroso errore di Miccoli a coronamento di una prima ora di gioco inguardabile. Specchio della serata “No” del capitano è lo spreco di un calcio piazzato dai 16 metri, Miccoli prova ancora il cucchiaio! Poi è Bertolo, subentrato per Brienza, a impegnare Pegolo. Ma il Palermo non riesce a pungere, neanche quando Gasperini cambia le punte. Forse ci stava un rigore per fallo di Paci su Donati, ma la sostanza non cambia. Termina con un noioso 0-0. Terzo pareggio di fila per i Rosanero, Siena che trova un punto dopo tre sconfitte.

Le pagelle dei Rosanero

Ujkani sv – Praticamente uno spettatore pagato.

Munoz 6 – Nel primo tempo ingaggia un duello all’ultimo stinco con Zé Eduardo. Tiene sempre botta.

Donati 6,5 – Ormai padroneggia il ruolo come pochi. Si propone spesso in avanti per alimentare il gioco dei Rosa. Baluardo.

Von Bergen 6,5 – Una sicurezza lo svizzero. Una certezza per questo Palermo.

Morganella 6 – Lo svizzero fa il compitino senza strafare.

Barreto 6 – Il paraguaiano ci prova da fuori area, cerca di dare geometria al centrocampo. Sufficiente la prova.

Kurtic 5,5 – Meno intraprendente di domenica scorsa. Non tira mai in porta. Anche lui, come altri, si limita a svolgere il compitino.

Mantovani 6 – Prova a spingere sulla sinistra, non incide quasi mai. Tutto sommato una gara diligente.

Ilicic 5 – Nel primo tempo non indovina un tocco, un passaggio che sia uno. Migliora, leggermente, nella ripresa. Irriconoscibile. Dybala sv

Miccoli 5 – Il capitano si divora un paio di gol, due volte ingolosito dal cucchiaio, una per troppa sicurezza. Da dimenticare, in fretta. Budan sv

Brienza 6 – Tra gli attaccanti è quello che si impegna di più e sbaglia di meno. Torna spesso a dare una mano al centrocampo. Buona prova del folletto, ma non esaltante. Bertolo 6 – Dà vivacità al Palermo. Rischia di mettere il sigillo sul match.

All. Gasperini 5,5 – Queste partite, come quella casalinga contro il Torino, si devono vincere. Non che non ci provi il tecnico, ma adesso, la pochezza offensiva, rischia di vanificare l’abnegazione della squadra.

IL MIGLIORE: Donati 6,5

IL PEGGIORE: Miccoli 5, Ilicic 5

Ignazio Cusimano

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.