Economia & Lavoro

Sicilia, Wind Jet: depositati al Tribunale primi voti dei passeggeri contrari al concordato “beffa”

Foto Internet

Sono stati depositati questa mattina al Tribunale di Catania i primi voti dei passeggeri contrari all’approvazione del concordato preventivo proposto della Wind Jet, che prevede solo il 5% di rimborso per i passeggeri e nessun risarcimento.

Si tratta di un consumatore di Bologna, uno della provincia di Catania e una signora della provincia di Messina, che hanno conferito procura speciale ai legali di Confconsumatori per esprimere il proprio voto contrario. Altri passeggeri hanno comunicato all’associazione di aver già spedito a mezzo raccomandata direttamente al Tribunale il proprio voto contrario.

«Nei prossimi giorni – commenta Carmelo Calì, responsabile nazionale del settore Turismo e Trasporti di Confconsumatori – saranno depositate le altre manifestazioni di voto contrario man mano che le stesse perverranno. Stiamo registrando un crescente interesse dei consumatori ad aderire alla proposta di voto contrario una volta che sono venuti a conoscenza di tale opportunità. Moltissimi stanno chiedendo chiarimenti a mezzo telefono e, soprattutto, a mezzo mail. Ricordiamo che chi non esprime il proprio voto è come se votasse a favore dell’approvazione del concordato».

Sul sito dell’associazione sono reperibili tutte le istruzioni e gli allegati con gli schemi di lettera per esprimere il voto contrario. In ogni caso a chi ne farà richiesta all’indirizzo di posta elettronica disservizi.aerei@confconsumatori.it saranno inviate le istruzioni e gi allegati.

«Siamo favorevolmente impressionati dall’adesione alla nostra proposta che abbiamo ricevuto in questi primi giorni da parte di moltissimi passeggeri. Per tali motivi continueremo a sostenere il voto contrario e, con i primi depositi di oggi, abbiamo voluto indicare simbolicamente a ciascun passeggero che non é solo e che anche altri stanno esprimendo il loro voto contrario» – ha concluso l’avvocato Carmelo Calì.

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

  1. sono il direttore di un albergo, abbiamo ospitato sia passeggeri che equipaggi, saltuariamente è possibile che la magistratura consenta questa proposta del risarcimento al 5%, noi abbiamo da pagare servizi, tasse e personale, il 5% potrebbe essere offerto sull’utile no sulle spese vive, è la stessa storia di air sicilia che ci ha dato un’altra batosta, se è possibile vorrei aderire a qualunque sistema di protesta e di non adesione al concordato, s’è possibile anche per vie legali vorrei recuperare tutto, saluti e a disposizione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.