CulturaPrimo Piano

Sicilia, “We Live Together” a Marineo contro il razzismo

La Human Rights Youth Organization, nell’ambito dell’azione 1.1 del programma finanziato dalla CommissioneEuropea “Gioventù in Azione“, organizzerà dal 1 al 8 Novembre 2013 presso il Comune di Marineo, uno scambio internazionale dal titolo “We live Together” che vedrà coinvolti 28 partecipanti provenienti da diversi paesi del mondo quali Norvegia, Spagna, Bulgaria e Italia.

Il tema dello scambio è il razzismo e i pregiudizi. L’obiettivo dello scambio è quello di abbattere barriere e atteggiamenti razzisti provocati da stereotipi e pregiudizi alimentati dalla mancanza della conoscenza dell’altro.

Le attività nel concreto si alternano fra sessioni “teoriche” su razzismo e pregiudizi utilizzando comunque sempre un approccio di educazione non formale ai diritti umani promosso dal programma Gioventù in Azione dal Consiglio d’Europa, e sessioni pratiche che vedranno coinvolte tecniche del “Learning by doing”, che saranno di ausilio anche a bypassare il problema della lingua, andando anzi a sviluppare curiosità nel conoscere le altre lingue e modi di dire altrui.

Lo scambio, l’apprendimento “pear to pear”, ossia apprendimento fra pari permette di sviluppare contestualmente due obiettivi: l’apprendimento e il confronto fra i partecipanti e al contempo coesione e formazione del gruppo stesso. Il coinvolgimento della popolazione locale nello svolgimento del progetto avrà un ruolo fondamentale sia nel ruolo di accoglienza e integrazione degli stranieri nel posto, ma anche e soprattutto nella promozione della cultura italiana e locale, e quindi ciò rappresenterà anche un punto forte nei confronti della visibilità di usi e costumi nel mondo.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.