Cultura

Sicilia, terza regione per minor numero di suicidi grazie al clima

Sopravvissuti suicidio. Foto Internet

Nonostante il numero dei casi registrati negli ultimi 10 mesi sia fortemente preoccupante (più di 15 solo nel capoluogo), la Sicilia si conferma la terza regione d’Italia per minor numero di suicidi, preceduta da altre due regioni meridionali: Campania e Puglia.

La conferma arriva dall’Istat, nella rilevazione sui suicidi e sui tentativi di suicidio relativi all’anno 2010 pubblicata lo scorso mese di marzo, da cui emerge un segnale al fine della prevenzione: le regioni con maggiore aggregazione sociale e condizioni climatiche favorevoli come Campania (138 suicidi nel 2010 pari al 2,4%), Puglia (120; 2,9%) e Sicilia (208; 4,1%) sembrano avere maggiori fattori protettivi rispetto ad altre zone del Paese.clima

Di aspetti legati alla prevenzione e soprattutto alle iniziative di sostegno per i “sopravvissuti” – così gli studiosi definiscono i familiari di vittime di suicidio – si discuterà sabato, dalle ore 15, nel corso di un convegno organizzato a Palermo, a Palazzo Comitini dall’A.F.I.Pre.S “Marco Saura” ONLUS, l’associazione che dal 1995 assiste con innumerevoli attività i soggetti a rischio e i sopravvissuti di suicidio.

“L’obiettivo primario dell’incontro è di sconfiggere il dolore abbattendo lo stigma nei sopravvissuti”, spiega Piero Accetta, medico e psicoterapeuta, tra i relatori della “I Giornata Internazionale dei Sopravvisuti di Suicidio” in programma sabato pomeriggio e componente dello I.A.S.P., International Association Suicide Prevention.

Ai lavori prenderà parte anche Nicolò Renda, medico presso l’U.O. Psichiatria del Policlinico presso l’Università degli Studi di Palermo, già autore di ricerche su aspetti come il disturbo di panico.

Il convegno sarà aperto da Livia Nuccio, presidente fondatore dell’A.F.I.PRE.S. “Marco Saura” ONLUS, che esporrà tra l’altro la sua personale esperienza di superamento del lutto. Tra le testimonianze anche quella di Claudio Zarcone, padre di Norman, il dottorando in Filosofia che nel settembre del 2010 si tolse la vita a soli 27 anni per protestare contro le “baronie universitarie”.

I lavori si concluderanno alle 18 con l‘accensione di una candela in memoria degli scomparsi per suicidio.

La partecipazione alla “I Giornata Internazionale dei Sopravvisuti di Suicidio” è libera previa prenotazione telefonica allo 091 685 97 93.

Comunicato Stampa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.