Download http://bigtheme.net/joomla Free Templates Joomla! 3
Home / Politica / Sicilia, Sindacati a Crocetta chiedono la “testa” di Marziano

Sicilia, Sindacati a Crocetta chiedono la “testa” di Marziano

marziano-crocetta-formazione-sicilia
marziano-crocetta-formazione-sicilia

(comunicato stampa di redazione)

Riceviamo e pubblichiamo integralmente una lettera-comunicato che è giunto in redazione il 03/02/2017

Il documento rivolto al Governatore di Sicilia e al suo Assessore alla Formazione esprime tutta la rabbia e ferma provocazione rivolte alle massime istituzioni dell’isola.

Certamente Crocetta e Marziano faranno “orecchie da mercante” a questo documento che soccomberà nel silenzio più assoluto.

Di seguito la lettera

Al Presidente della Regione On.le Rosario Crocetta

e p.c. All’Assessore Regionale alla P.Istruzione e F.Professionale On.le Bruno Marziano

Oggetto: Richiesta dimissioni dell’assessore Marziano.

Con la presente, le scriventi Organizzazioni sindacali: Gli Irriducibili della Formazione Professionale in Sicilia e USLAL – Formazione Professionale, condannano il comportamento irriguardoso messo in atto dall’assessore regionale alla Pubblica Istruzione e Formazione Professionale onorevole Bruno Marziano, nei confronti di alcuni lavoratori in sciopero per rivendicare il diritto alla conservazione del posto di lavoro.

L’Assessore On. Le Bruno Marziano rispondendo ad una più che legittima richiesta di incontro avrebbe profferito nei confronti dei lavoratori la seguente frase: “ma chi cazzo sono questi?”.

Ci rivolgiamo a Lei Signor Presidente Crocetta per richiedere urgentemente, accertata l’esatta dinamica dei fatti, di revocare la delega di Assessore all’onorevole Marziano in quanto non più compatibile con l’importante incarico fino ad ora ricoperto.

I destinatari della frase irriguardosa ed irrispettosa sono lavoratori del sistema formativo regionale, licenziati in netta violazione di norme di legge e del vigente CCNL, a cui Lei in più occasioni ha ed aveva assicurato che nessuno di loro avrebbe perso il posto di lavoro.

Purtroppo i fatti Presidente Crocetta La smentiscono.

A fronte di una presunta moralizzazione del sistema, nessuna delle garanzie e delle rassicurazioni riguardanti il personale da Lei sbandierate, hanno trovato concreta realizzazione.

Il Suo leitmotiv in questa presunta campagna di guerra contro la “manciugghia” è stato: gli Enti inadempienti non saranno più finanziati e nessuno degli operatori perderà il posto di lavoro.

Purtroppo i risultati di questa catastrofe sono sotto gli occhi di tutti ed oltre ai continui e reiterati danni e scivoloni, non possiamo accettare il comportamento offensivo e irriguardoso di un esponente del Suo governo nei confronti di lavoratori che manifestano il giusto dissenso verso la macelleria sociale che è stata messa in atto e che persevera con innumerevoli rinvii, apponendo toppe che non riescono più a contenere un sistema che è ormai definitivamente saltato.

Agenzia unica della Formazione Professionale, gestione diretta delle somme da destinare al personale, reimpiego degli sportellisti nelle politiche attive del lavoro, prepensionamenti ed uscite incentivate fino ad oggi rimangono solo chimere con roboanti annunci e buoni propositi mentre gli ottomila lavoratori e le loro famiglie vivono nella disperazione e si continua a negare il diritto/dovere alla formazione agli utenti .

Grazie Presidente.

L’occasione ci è gradita per inviarLe distinti saluti

Palermo 3 febbraio 2017

Il Segretario Regionale USLAL F. Professionale – A. Spallino

Il Presidente dell’Associazione Gli Irriducibili della F.P. In Sicilia – G. Bono

 

About Francesco Panasci

Francesco Panasci

Check Also

Disabilità: Stamperia Braille e Galilei consegneranno a ministro Fedeli Convenzione Onu in nero-braille

Disabilità: Stamperia Braille e Galilei consegneranno a ministro Fedeli Convenzione Onu in nero-braille ( di …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: