Cultura

Sicilia, settimana della Cultura a Termini Imerese dal 17 al 23 aprile

Settimana della cultura

Partirà il prossimo 17 aprile la “Settimana della Cultura” che si concluderà il 23 aprile. Nonostante quest’anno è stato deciso di non celebrare questa ricorrenza che si realizza ogni anno nelle varie regioni d’Italia, a causa della scarsità di risorse, il Comune ha stabilito di dedicare una settimana alla cultura.

“La grave crisi industriale che ha coinvolto il nostro territorio – ha detto il sindaco Totò Burrafato – ci spinge a puntare anche al rilancio del nostro patrimonio culturale, forse per troppo tempo trascurato, e in occasione di questa ricorrenza annuale abbiamo deciso, nonostante tutto, di offrire una settimana culturale ai nostri concittadini a costo zero utilizzando le nostre risorse locali”.

Il programma predisposto dall’associazione Sikelia Onlus con la collaborazione del Comune di Termini Imerese prevede diversi momenti (mostre, concerti, presentazione di libri, passeggiate culturali) che consentiranno di conoscere o visitare i luoghi più belli e culturalmente interessanti della nostra Città. La presentazione della settimana avverrà presso il Museo Civico alle ore 17,00 e sarà curata dal sindaco Totò Burrafato, da Leonardo Poma, dal presidente dell’associazione Sikelia, Maria Grazia Bova. Seguirà alle ore 17,30 un incontro dedicato ai 50 anni del Parco Archeologico di Himera curato direttamente della direttrice del Parco Archeologico Francesca Spatafora e dei proff. Oscar Belvedere e Aurelio Burgio.

Altri incontri rilevanti si svolgeranno nel corso della settimana. Si parlerà anche di cinema e di letteratura presso i locali della Pro Loco giovedì 18, mentre è prevista per venerdì 19 una lettura commentata del Fedone di Platone a cura della compagnia Teatro d’Arte presso la Camera Picta del palazzo municipale. Mentre per sabato 20 aprile sarà presentato il libro di Domenico Giannopolo “Il regno del possibile. Comunità, territori, speranze” presso il Museo civico alle ore 18,00.

I giorni a seguire prevedono iniziative rivolte a grandi e piccini, a golosi e meno golosi con degustazioni di miele, di specialità locali, di prodotti per chi soffre alcune intolleranze alimentari. E ancora sono previsti incontri dedicati a chi ama la lettura, la musica, la storia, la pittura. “Abbiamo cercato di accontentare tutti – ha dichiarato il sindaco Totò Burrafato – con l’elaborazione di un programma per la Settimana della Cultura volto a dare spazio ai talenti locali e a coloro che collaborano a valorizzare il nostro ricco patrimonio culturale”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.