Primo Piano

Sicilia, orrore a Pioppo: tredici cani avvelenati

Macabra scoperta a Pioppo, in provincia di Palermo. Tredici cani randagi sono stati rinvenuti all’interno di una proprietà privata, uccisi dal veleno. L’hanno già chiamata la “strage degli innocenti”. Gli animali si trovavano in una villetta in completo stato di abbandono. I cani erano tutti con la schiuma alla bocca, tra rifiuti, sangue ed escrementi.

A fare la scoperta sono stati alcuni volontari di Oipa e Lida. “Abbiamo chiesto un intervento dei vigili urbani di Monreale, l’Azienda sanitaria provinciale per cercare di salvare qualcuno dei cani – dice Alessandra Musso della Lida – I soccorsi sono arrivati in ritardo e 11 animali sono morti. Per questo presenteremo denuncia contro il sindaco di Monreale Filippo di Matteo e i vertici dell’Asp. Non si possono lasciare morire così delle povere bestie senza fare nulla. La beffa due volontarie che sono entrate nella villa per soccorrere gli animali agonizzanti, riuscendo a salvarne due, sono stare identificate dagli agenti della polizia municipale”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.